Scende dello 0,1% la pressione fiscale nel 2015

Lo segnala l'Istat: lo scorso anno è risultata pari al 43,5%. Nel 2015 era del 43,6%; il corrispondente rapporto rispetto al Pil è stato pari a 50,5% (era al 51,2% nel 2014)

La pressione fiscale è risultata pari nel 2015 al 43,5%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto all'anno precedente. Lo comunica l'Istat la quale fa spiega che nel 2015 le uscite totali sono aumentate dello 0,1% rispetto all'anno precedente e il corrispondente rapporto rispetto al Pil è stato pari a 50,5% (51,2% nel 2014); le entrate totali sono aumentate dell'1%, con un'incidenza sul Pil del 47,9% (-0,3 punti percentuali rispetto al 2014).

Guardando ai dati del quarto trimestre, le uscite totali sono aumentate, in termini tendenziali, dello 0,6%; la loro incidenza rispetto al Pil e' stata del 57,1% (57,7% nel corrispondente trimestre dell'anno precedente). Le uscite correnti sono diminuite dell'1,4% e quelle in conto capitale sono aumentate del 25,5%. Le entrate totali, nel quarto trimestre, sono aumentate, in termini tendenziali, dello 0,9% con un'incidenza sul Pil del 54,9%, inferiore di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente trimestre del 2014.

La pressione fiscale e' stata pari al 50,3%, invariata rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente