Via libera al bilancio di Banca Generali

L'istituto chiude il 2015 con un utile consolidato di 203,6 milioni. Dividendo di 1,20 euro per azione

TRIESTE – Via libera dall'assemblea degli azionisti al biancio 2015 di Banca Generali.

L'approvazione è avvenuta oggi nel corso dell'assemblea riunitasi sotto la presidenza di Paolo Vagnone.

Approvazione per il bilancio individuale dell’esercizio 2015 che si è chiuso con un utile netto di €184,3 milioni (€167,5 milioni nel 2014).

A livello consolidato, l’utile netto si è attestato a €203,6 milioni (€160,9 milioni nel 2014).

Accolta la proposta del Cda di distribuzione degli utili: i soci riceveranno un dividendo di €1,20 per ciascuna azione (€0,98 per azione nel 2014) per un ammontare complessivo di €139,2 milioni.

Il dividendo sarà messo in pagamento in data 25 maggio 2016

E ancora l'assemblea ha approvato la politica della società e del Gruppo in materia di remunerazioni e incentivazioni e preso atto del resoconto relativo all'attuazione nell'esercizio 2015 della politica approvata dall'Assemblea degli azionisti del 23 aprile 2015

Via libera alla proposta di innalzamento a 2:1 del rapporto tra componente variabile e fissa della remunerazione per un numero limitato di figure specificatamente individuate, come individuato nella politica in materia di remunerazione e incentivazione.

L'assemblea ha anche autorizzato l’acquisto di 67.051 azioni proprie e il compimento di atti dispositivi sulle stesse, al fine di dare attuazione alle politiche in materia di remunerazione e incentivazione.

Nominati due sindaci supplenti, si tratta di Maria Maddalena Gnudi (primo candidato della lista presentata da Assicurazioni Generali) e Carlo Delladio (primo e unico candidato della lista presentata sotto l’egida di Assogestioni), che rimarranno in carica fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017.