Popolare di Vicenza, tavoli di conciliazione entro settembre

Lo comunica Federconsumatori al termine dell'incontro con l'ad dell'istituto, Francesco Iorio

VICENZA - "Abbiamo accolto positivamente la disponibilità, espressa dai vertici della banca, di aprire un tavolo di conciliazione in tempi rapidi, e dunque entro settembre 2016". È quanto si legge in una nota di Federconsumatori, che oggi ha incontrato l'a.d. della Banca Popolare di Vicenza "per consegnargli una lettera in cui è rappresentata la grave situazione dei risparmiatori. Abbiamo rivolto ai vertici dalla banca - spiega il comunicato - un vero e proprio appello affinchè si apra una via conciliativa che da tempo stiamo sollecitando, per consentire ai risparmiatori, coinvolti loro malgrado in tale vicenda, di ottenere i dovuti ristori senza dover adire la giustizia ordinaria con l'inutile decorrere del tempo e i rilevanti costi connessi". Per Federconsumatori l'apertura dei tavoli di conciliazione è "un'operazione fondamentale non solo per i cittadini, le cui vite sono state sconvolte dalla crisi dell'istituto, ma anche per la stessa banca, per recuperare fiducia e credibilità nonchè per il tessuto economico in generale che solo così può ridare fiducia all'istituto radicato inscindibilmente con il territori o".