Belluno punta a far crescere le esportazioni verso l'Africa

In incremento già nel 2016 a +3%, a fronte del -21,9% nazionale. Le opportunità di business al centro di un'iniziativa di Confindustria Dolomiti

BELLUNO  – Alla conquista del continente nero.

La aziende bellunesi guardano con crescente interesse alle opportunità commerciali con l’Africa, dove c’è già chi opera con risultati soddisfacenti.

Le esportazioni bellunesi verso i paesi dell’area subsahariana sono aumentate nel 2016 del 3,13% un ottimo risultato considerando che quelle nazionali segnano un decremento del – 21,95%.

Proprio per il crescente interesse delle imprese verso questi mercati, Confindustria Belluno Dolomiti propone un incontro dal “L’Africa e le nuove frontiere per le imprese”, in programma per venerdì 21 ottobre alle ore 16 nella Sala Caldart di Palazzo Doglioni Dalmas - sede dell’Associazione - e organizzato nell’ambito del ciclo di eventi dedicati al tema dell’internazionalizzazione, promosso - in collaborazione con Unicredit.

Interverranno Giovanni Carbone responsabile del Programma Africa dell’ISPI e Professore associato dell’Università degli Studi di Milano, e Flavia Ballico, della PERT srl di Tavagnacco che porterà la propria testimonianza: la Pert srl è infatti un’azienda che progetta e fornisce impianti ecologici per i settori industriale e civile e negli ultimi anni sta sviluppando la propria attività anche in Africa.

“L’Africa subsahariana – spiega Giovanni Carbone - è la regione più povera del pianeta, ma anche quella in più rapido mutamento. Le riforme economiche e le graduali aperture democratiche degli anni recenti ne hanno fortemente accelerato i processi di sviluppo, modificando la posizione stessa dei paesi africani all’interno dell’economia globale e delle relazioni politiche internazionali. Ma le sfide restano numerose: qual è l’impatto del recente calo dei prezzi delle materie prime sulla crescita economica? Dagli Stati Uniti al Brasile, dalla Cina alla Turchia, quali nuove ingerenze comporta il ritorno di interesse per l’Africa da parte dei paesi industrializzati ed emergenti? E quali sono le opportunità di business per le imprese italiane?”.

A questi e altri interrogativi si darà risposta durante questo appuntamento voluto da Confindustria Belluno Dolomiti.