Banca della Marca: non abbiamo ancora scelto la "nostra" capogruppo

Lo ha dichiarato il presidente della Bcc trevigiana, Sergianotto, in relazione alla adesione - attesa comunque a breve - tra Iccrea e Cassa centrale

TREVISO - «Prima di scegliere a quale dei due gruppi nazionali aderire occorre comprendere bene come siano percepiti i valori economici dell'istituto all'interno di Iccrea o di Cassa centrale banca».

È il punto di vista espresso da Claudio Sernagiotto, nuovo presidente di Banca della Marca, di Orsago, subentrato da pochi giorni a Giampiero Michielin, il quale ha sottolineato come l'istituto non abbia ancora compiuto alcuna scelta definitiva sulla holding alla quale iscriversi.

«Siamo convinti - ha detto - che prima di decidere serva avere tutte le informazioni necessarie. Il nostro istituto è forte e vuole giocare con i più forti. Se necessario - ha proseguito Sernagiotto - giocherà anche contro i più forti, ma la squadra di cui entreremo a far parte deve tenere in considerazione il nostro peso e la nostra solidità».

«Quella che faremo non sarà solo una mera scelta "politica", ma una decisione fondata su dati, indicatori, strategia futura e posizionamento dell'istituto. La fretta è cattiva consigliera - ha concluso - e prima di decidere bisogna avere sul tavolo il quadro completo».