Abertis aumenta la propria quota in A4 Holding

Gli spagnoli, con questa operazione che avviene con l'aquisto di azioni detenute dal Gruppo Gavio e dal Gruppo Mantovani, arriveranno quasi al 60% della società che gestisce le autostrade A4 Brescia-Padova e A31

PADOVA - Abertis ha raggiunto un accordo per incrementare la propria quota di partecipazione in A4 Holding, attraverso l’acquisto delle azioni detenute dal Gruppo Gavio (8,37%) e dal Gruppo Mantovani (0,16%).

Attraverso questa operazione, Abertis deterrà quasi il 60% (59,93%) di A4 Holding, società che gestisce le autostrade A4 Brescia-Padova e A31.

L’acquisizione implica l’esborso di 47,5 milioni di Euro, con uno sconto del 10% rispetto al prezzo pagato da Abertis per l’acquisto del 51,4% di A4 Holding lo scorso settembre.

L’operazione permetterà una maggiore semplificazione della gestione di A4 Holding, attività particolarmente attrattiva per la compagnia.

Sul fronte finanziario, l’operazione avrà un impatto positivo sull’utile netto di Abertis, in virtù della riduzione degli interessi di competenza dei soci di minoranza.

Inoltre si otterrà come risultato un maggior apporto dal flusso di dividendi provenienti dall’Italia.

Descrizione delle attività: A4 Holding gestisce attualmente un tratto di 235 chilometri di autostrade nella Regione Veneto, zona tra le più ricche d’Italia per PIL pro capite nonché strategica per la posizione geografica che collega il nord industriale d’Italia con il centro economico d’Europa.

Tra le principali attività del portafoglio di A4 Holding spicca l’autostrada A4, nota come “La Serenissima”, che collega le città di Brescia e di Padova attraverso un percorso di 146 km.

Con tre corsie per senso di marcia, la Brescia-Padova è la terza autostrada per volume di traffico in Italia.

L’autostrada A31 (Autostrada della Valdastico) si estende per una lunghezza di 89 chilometri e collega Piovene Rocchette con Badia Polesine. Il contratto di concessione di entrambe le autostrade – A4 e A31 – è attualmente valido fino al 31 dicembre 2026.