In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Banca Ifis ha completato la prima emissione obbligazionaria senior

L'ad Bossi: «Aggiungiamo un altro tassello al nostro percorso di crescita» definito con il piano strategico, già presentato al mercato, che guarda al 2019

1 minuto di lettura

MESTRE (VENEZIA) - Banca IFIS ha completato con successo il pricing della sua prima emissione obbligazionaria senior, pari a 300 milioni di euro, destinata ad investitori qualificati.

Sono stati esclusi dal collocamento gli Stati Uniti d’America e qualsiasi altro Paese nel quale l’offerta o la vendita delle obbligazioni siano vietate ai sensi della legge applicabili o ai soggetti ivi residenti.

Si tratta di un’emissione senior unsecured e a tasso fisso, con durata di 3 anni, con quotazione prevista presso il mercato EU regolamentato dell’Irish Stock Exchange e sull’ExtraMot Pro.

La società e le obbligazioni sono unrated.

Il prezzo di emissione è 99.711% e la cedola del 1.75% è pagabile in via annuale.

La data di regolamento sarà il 26 maggio 2017.

Sono stati raccolti ordini da circa 70 investitori istituzionali a livello globale, con una forte rappresentanza di investitori italiani, ed ordini provenienti dall’Europa Continentale e dal Regno Unito.

Le tipologie di investitori allocate includono asset manager, banche, private banks ed assicurazioni.

“Con l’emissione del primo bond Banca IFIS aggiunge un tassello al proprio percorso di crescita” ha detto Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca IFIS.

“La diversificazione delle fonti di raccolta è volta a permettere all’istituto di raggiungere gli obiettivi di crescita presentati nel piano strategico 2017-2019, in particolare a sostegno dello sviluppo verso le imprese esposte al settore privato e pubblico”.

Intermonte SIM ha agito in qualità di Lead Manager per l’emissione obbligazionaria.

I profili di diritto italiano e inglese sono stati seguiti da Clifford Chance per la Società e da Simmons&Simmons per il Lead Manager.

I commenti dei lettori