Da Consob il via libera al prospetto per la quotazione in borsa di doBank

La società di gestione e recupero dei crediti bancari deteriorati, con quartier generale a Verona, mette sul mercato il 35,63% del capitale. Il collocamento tra gli istituzionali scatta il 30 giugno

VERONA - Consob ha autorizzato il prospetto per l'ammissione a quotazione in Borsa di Dobank, la società di gestione e recupero dei crediti bancari deteriorati, con quartier generale a Verona.

L'offerta per l'ammissione sul Mta riguarda 28,5 milioni di azioni, pari al 35,63% del capitale, o 34,7 milioni (43,38%) se l'azionista Avio sarl eserciterà integralmente la facoltà di aumentare il quantitativo, sentiti i coordinatori dell'offerta Citigroup Jp Morgan e Unicredit corporate & investment banking.

Le azioni saranno collocate presso istituzionali in Italia e all'estero, mentre non è prevista alcuna offerta al pubblico indistinto.

Il libro ordini del collocamento istituzionali aprirà domani, 30 giugno.

E' prevista una greenshoe di ulteriori 2,85 milioni di azioni (10%), incrementabile a 3,47 milioni se verrà esercitata la facoltà di incrementare l'offerta da parte di Avio.

Con integrale esercizio della greenshoe le azioni offerte saranno quindi il 39,19% (o il 47,71% con offerta incrementata), mentre Avio scenderà al 58,62% (o 50,1%).