Luxottica, utile da record oltre il miliardo

Del Vecchio: dopo quindici anni riportiamo la marginalità netta sopra la soglia del 10%. Il 2018 sarà un altro anno di crescita e iniziamo un altro capitolo della nostra storia con Essilor

MILANO - Luxottica ha chiuso il 2017 con un utile netto oltre il miliardo di euro, al livello record di 1.038 milioni di euro (+24,7% a cambi costanti e +22,4% a cambi correnti), e un margine netto all’11,3%.

Lo si legge in una nota del colosso italiano dell’occhialeria. Il dividendo ordinario è in crescita del 10% rispetto al dividendo pagato nel 2017 a 1,01 per azione.

Il fatturato consolidato si attesta nell’anno a 9.157 milioni di euro (+2,2% a cambi costanti e +0,8% a cambi correnti), mente l’utile operativo si è posizionato a 1.301 milioni (-1,3% a cambi costanti e -3,3% a cambi correnti) e il margine operativo al 14,2%.

«Dopo quindici anni riportiamo la marginalità netta sopra la soglia del 10%, con un utile netto record di oltre un miliardo di euro. La nuova Luxottica che abbiamo creato in questi ultimi tre anni inizia a ricordarmi per semplicità, coraggio e velocità il gruppo che avevo lasciato».

Lo afferma il presidente esecutivo di Luxottica, Leonardo Del Vecchio, commentando i conti dello scorso anno.

«Confermiamo - prosegue Del Vecchio - che il 2018 sarà un anno di ulteriore crescita, nel quale continueremo a investire per rafforzare il nostro business in tutti i mercati. Ci stiamo preparando a scrivere un nuovo capitolo della nostra storia assieme ai partner francesi di Essilor».

«Abbiamo chiuso un ottimo 2017 con tanti segnali positivi che ogni giorno arrivano dai mercati e confermano la bontà delle nostre iniziative strategiche: l’innovazione digitale, l’evoluzione dell’ecommerce, l’avvio dei grandi laboratori lenti e politiche commerciali finalmente globali e omogenee», precisa ancora il capo azienda.