Omba, congelati i licenziamenti in attesa di un acquirente

Raggiunta l'intesa tra Omba in liquidazione, assistita da Confindustria Vicenza, e le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici della provincia di Vicenza, che prevede lo slittamento a 30 giorni della procedura collettiva di licenziamento

Torri di Quartesolo - Grazie anche al contributo della Regione del Veneto, il 30 marzo è stata raggiunta una intesa sindacale tra Omba in liquidazione, assistita da Confindustria Vicenza, e le organizzazioni sindacali provinciali di Vicenza Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Ugl.

Come è noto, alla fine dello scorso anno l'azienda è stata costretta a richiedere la liquidazione volontaria per evitare il fallimento, a causa dei mancati pagamenti da parte dei principali clienti, in larga misura Istituzionali italiani, e dello stato di insolvenza di diversi committenti della Società.

L'intesa raggiunta riveste particolare importanza per il futuro di questa realtà industriale in quanto permette di estendere l’arco temporale funzionale ad un approfondimento della valutazione delle dichiarazioni di interesse da parti di operatori del settore che, come è noto, sono giunte sia dall'Italia che dall'estero e che potrebbero preservare le competenze e le professionalità presenti in azienda.

A questo fine, pertanto, le parti si sono accordate per il differimento di 30 giorni del termine della procedura di licenziamento collettivo.

Le parti hanno inoltre previsto di mettere a disposizione dei dipendenti valori economici aggiuntivi rispetto a quanto previsto da leggi e contratto.