Aeroporto Friuli Venezia Giulia, parere favorevole dal Mit per la cessione

Il Cda della Spa approva la documentazione per la cessione della quota di controllo del 55% e la trasmette al socio unico, la Regione Fvg, per la delibera conclusiva. A giorni la pubblicazione del bando

TRIESTE - Aeroporto Friuli Venezia Giulia Spa ha ricevuto il parere favorevole da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in merito all’avvio di una nuova procedura per la cessione del 55% delle quote della società.

Il parere del MIT aveva a sua volta acquisito e ratificato il nulla osta da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze e dell’ENAC, quali organi competenti.

Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Friuli Venezia Giulia ha quindi approvato la documentazione relativa alla gara europea e trasmetterà il materiale all'assessorato al Bilancio e all’Assessorato alle Infrastrutture della Regione Friuli Venezia Giulia che mercoledì, in occasione della prossima Giunta Regionale, sarà chiamata a deliberare e a dare così approvazione definitiva alla procedura per la ricerca di un nuovo partner che affiancherà il socio pubblico.

La gara per la privatizzazione del Trieste Airport giunge alla fine di un percorso di ristrutturazione, avviato dal presidente Antonio Marano e dal direttore generale Marco Consalvo, con l’obiettivo di rilanciare un’infrastruttura cruciale per la crescita del territorio del Friuli Venezia Giulia.

Nei prossimi giorni verrà richiesta la pubblicazione del bando di gara sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sarà questo a segnare l'avvio della nuova procedura.