Sardex spa acquisisce controllo Venetex Holding

La società veneta è nata nel 2016, e ha raggruppato 750 imprese, che hanno realizzato transazioni di merci per un valore equivalente a 8 milioni di euro ad agosto 2019, con la previsione di raggiungere i 10 milioni entro la fine dell'anno

VENEZIA. Passa sotto il controllo di sardex Spa la società Venetex Holding, detentrice del 63% di Venetex srl, il circuito di credito commerciale del Veneto nato dalla collaborazione fra la società sarda, VeNetWork e un gruppo di piccoli imprenditori e professionisti. La società veneta è nata nel 2016, e ha raggruppato 750 imprese, che hanno realizzato transazioni di merci per un valore equivalente a 8 milioni di euro ad agosto 2019, con la previsione di raggiungere i 10 milioni entro la fine dell'anno.

Il Consiglio Regionale Veneto a luglio ha approvato un Disegno di Legge che impegna la Regione a promuovere la conoscenza dei circuiti di compensazione multilaterale, citando esplicitamente Venetex come riferimento. La cessione a Sardex consentirà agli aderenti di entrare nel circuito nazionale con la possibilità di aumentare lo scambio di prodotti e servizi e incrementare i fatturati. Per Giampietro Trabuio, direttore generale di Venetex, «avere Sardex al nostro fianco rappresenta un'importante opportunità di crescita e la conferma che i valori di fiducia e solidarietà, presenti sempre nel nostro agire quotidiano, continueranno a far parte essenziale di Venetex. La nostra gratitudine va a Venetwork, che ha creduto concretamente nel nostro progetto e ci ha accompagnato fino ad oggi».

«In questi anni - commenta il cofondatore e consigliere delegato di Sardex, Gabriele Littera - Sardex è diventata un'opportunità di crescita per gli ecosistemi imprenditoriali di tante città e regioni della Penisola. Venetex ha replicato il modello abbracciandone fin da subito e pienamente valori e visione futura: per questo, nel ringraziarli profondamente per quanto fatto finora, accogliamo il passaggio di consegne con grande senso di responsabilità, lo stesso che ci ha portato al superamento del mezzo miliardo di crediti transati fino ad oggi e che il carattere fortemente innovativo degli imprenditori veneti iscritti - conclude - contribuirà a moltiplicare nei prossimi anni».