Carraro (Confindustria Veneto): "La scelta a grande maggioranza di Bonomi segna la volontà di unità"

Quasi tutto il Nordest si è schierato a favore del presidente deisgnato, segnando la volontà da parte del sistema di "raggiungere un'unità oggi ancora più indispensabile"

PADOVA. «Congratulazione a Carlo Bonomi per la designazione a Presidente nazionale di Confindustria: la larga maggioranza dei voti raccolti segna la volontà da parte del sistema, Veneto compreso, di raggiungere un'unità oggi ancora più indispensabile». Lo dice Enrico Carraro, Presidente Confindustria Veneto, dopo la designazione di Bonomi.

«È necessario fare squadra e raccogliere le forze per affrontare un momento estremamente difficile - conclude -. Sono certo che anche il presidente designato lavorerò da subito in questa direzione». Dopo l’elezione di Carlo Bonomi a presidente di Confindustria serve che lui e la sua squadra possano «entrare il prima possibile nella sua piena operatività e che quindi in tempi straordinari si utilizzino procedure straordinarie».

A sottolinearlo è Luciano Vescovi, presidente di Confindustria Vicenza, una delle principali ’territorialì dell’associazione. «Siamo soddisfatti per le modalità e l’esito delle elezioni che ha visto l’impegno di importanti e stimati colleghi, oltre a Bonomi, cito Licia Mattioli e Giuseppe Pasini che Confindustria Vicenza ringrazia per averci voluto mettere la faccia, dimostrando passione e coraggio», ha premesso.