Ale Benetton a Milano: Cortina è pronta per i mondiali di sci del 2021

Il presidente della Fondazione fa il punto ai FISI Day con Tardini: oltre 600 atleti da 70 nazioni diverse e 500 milioni di spettatori collegati in diretta televisiva da tutto il mondo

MILANO.  Sono state due giornate molto intense per Fondazione Cortina 2021. Lunedì il FIS coordination meeting, il periodico incontro tra i delegati della FIS - Fèdèration Internationale de Ski, della FISI e di Infront con Fondazione Cortina 2021 e l’Amministrazione Comunale ampezzana per fare il punto sull’organizzazione dei Campionati del mondo di sci alpino, a meno di 130 giorni dall’inizio dell’evento iridato. Soddisfazione per il lavoro svolto è stata espressa da parte di Sarah Lewis, Segretario Generale della FIS.

Martedì, invece, è stata protagonista, presso l’Hangar Bicocca di Milano, del FISI Media Day, il primo di una serie di eventi per celebrare il secolo di vita della Federazione Italiana Sport Invernali, 100 anni di emozioni e di grandi successi Azzurri. Insieme a Flavio Roda, Presidente di FISI, hanno partecipato all’evento anche Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021, e Lorenzo Tardini, Sales & Marketing Director di Fondazione Cortina 2021, oltre alle stelle più amate dello sci azzurro (tra cui Sofia Goggia, che è anche Ambassador dei Mondiali, Federica Brignone, Ambassador di Corty, la mascotte dei Campionati del mondo).

Nel corso del suo intervento, Benetton ha raccontato come sia ormai tutto pronto per ospitare l’evento iridato più importante della prossima stagione invernale, rispettando tutti gli standard di sicurezza richiesti dall’attuale situazione pandemica.

Benetton ha quindi illustrato alcune tra le più importanti opere realizzate in vista dei Mondiali (a cominciare dai tracciati dell’Olympia delle Tofane, della Vertigine, della Drusciè A, della Lacedelli), ricordando i valori che hanno orientato le scelte di Fondazione Cortina 2021 in questi anni. In particolare, Benetton ha sottolineato la legacy infrastrutturale e di competenze che a Cortina d’Ampezzo è già realtà.

Lorenzo Tardini ha invece raccontato come si svolgerà la cerimonia di apertura dei Mondiali, in programma la sera del 7 febbraio nel piazzale della Stazione: un’occasione per omaggiare la bellezza della Regina delle Dolomiti insieme agli splendidi paesaggi umani e naturali della Regione Veneto, in uno spettacolo che saprà affascinare il pubblico anche con le suggestioni del contemporaneo Carnevale di Venezia e le voci liriche di Verona. Tardini ha quindi descritto la logistica dei Mondiali e i numeri dell’evento - con oltre 600 atleti da 70 nazioni diverse e 500 milioni di spettatori collegati in diretta televisiva da tutto il mondo - e ha ricordato l’apertura del ticketing il prossimo 19 ottobre.