La pandemia non ferma i Mondiali di sci, Cortina 2021 ci sarà anche se a porte chiuse

Tutto è pronto per andare in scena con quello che sarà il primo grande evento degli sport invernali in era pandemica. Fondazione Cortina 2021 è, infatti, al lavoro da mesi sulla possibilità di un evento senza pubblico, anche per assicurare i più alti standard di sicurezza a tutti i partecipanti

CORTINA. I Mondiali di sci di Cortina 2021 sono ormai alle porte e tutto è pronto per andare in scena con quello che sarà il primo grande evento degli sport invernali in era pandemica. Fondazione Cortina 2021 è, infatti, al lavoro da mesi sulla possibilità di un evento senza pubblico, anche per assicurare i più alti standard di sicurezza a tutti i partecipanti.

Uno scenario questo che è stato preso in considerazione dal Comitato organizzatore definendo al meglio un protocollo sanitario molto dettagliato ed investendo, grazie anche al sostegno del Governo, nella comunicazione digitale e televisiva della manifestazione.

«La decisione del CTS di far svolgere i Mondiali di Cortina è un importante segnale di fiducia nel lavoro fin qui svolto. L'assenza di pubblico generico comporta del rammarico per il territorio e l'evento stesso - rilevano gli organizzatori -, ma, alla luce della precaria situazione sanitaria in corso, era uno degli scenari già noti e pertanto Fondazione Cortina 2021 prosegue incessantemente il suo lavoro di preparazione del grande evento a meno di un mese dalla Cerimonia di Apertura» che si terrà il 7 febbraio, alle ore 18 in diretta su Rai2.