Red Canzian testimonial delle bellezze turistiche del Veneto

Il musicista e compositore protagonista di uno spot sulle reti nazionali. «Potrei raccontarvi di Venezia, del Lago di Garda, delle Dolomiti… Ma il Veneto è uno stato d’animo che non si può raccontare, lo si può solo vivere»

VENEZIA. Il musicista e compositore Red Canzian è diventato testimonial d'eccezione nello spot che in questi giorni sta promuovendo, sulle principali reti nazionali, le destinazioni turistiche della Regione del Veneto.

Alle spalle dell'artista, amatissimo membro dei Pooh che ha voluto omaggiare la regione prestando gratuitamente il suo impegno, scorrono le immagini «di Venezia, Regina dei Mari, del Lago di Garda, delle lunghe spiagge di sabbia dorata, delle Dolomiti e delle Colline del Prosecco patrimonio dell'Unesco, della cucina variegata, ma anche delle salutari terme e del Delta del Po». L'invito però è quello di andare oltre la bellezza dell'immagine e di vivere il Veneto in prima persona.

Red Canzian testimonial del Veneto

«Ringrazio Red Canzian per aver voluto contribuire alla promozione della nostra Regione in tutta Italia e averlo fatto con tutto l'amore che prova per la sua terra – è il commento dell'assessore al turismo del Veneto Federico Caner –. Lo spot fa parte del più ampio piano di comunicazione e promozione che la Regione del Veneto sta mettendo in campo per comunicare la meraviglia della nostra Regione al resto d'Italia, ma anche all'estero. Nelle prossime settimane ci saranno anche altre iniziative mirate tanto per il mercato estero, quanto per quello interno. In questi giorni sono arrivate delle notizie davvero incoraggianti: gli operatori del settore stanno registrando un vero exploit nelle prenotazioni. Segno che l'interesse è vivissimo e il desiderio di vacanza molto forte».

«Allo spot e alle altre azioni del piano di promozione lavoravamo da tempo – chiude l'assessore – ma attendevamo il momento giusto per iniziare a divulgarli. Ora possiamo davvero concentrarci sulla ripartenza del settore che in Veneto rappresenta un'industria da oltre 17 miliardi di euro all'anno. Prima della pandemia eravamo la Regione più turistica d'Italia, sono certo che torneremo ad esserlo ancora».