Amazon porta all’estero 1.300 Pmi venete

Il Veneto è la quinta regione italiana per presenza di imprese, ma sale al terzo posto per numero di vendite oltre confine con un export di oltre 50 milioni di euro

VENEZIA. Il Veneto è la quinta forza presente su Amazon.

A livello nazionale sono oltre 18.000 le piccole e medie imprese italiane che vendono i propri prodotti sul sito di e-commerce, di queste oltre 1.300 sono venete, a pari merito con l’Emilia-Romagna. Ma riescono ad esportare oltre i 50 milioni di euro, tanto da essere la terza regione per numero di vendite all'estero nel 2020.

Amazon ha pubblicato il Report 2021 sulle Piccole e Medie Imprese italiane che vendono grazie all'e-commerce di Jeff Bezos. Nel 2020 queste realtà hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro in Italia e hanno registrato vendite all’estero per più di 600 milioni di euro.

Riguardo alle aziende venete su Amazon.it, i prodotti più venduti fanno parte delle categorie: Casa e Cucina, Abbigliamento e Accessori, Alimentari.

Le eccellenze del Veneto hanno inoltre un’apposita vetrina Made in Italy su Amazon. Una sezione dedicata per promuovere le vendite in Europa e negli Stati Uniti.

La vetrina del Made in Italy, lanciata nel 2015, propone una selezione di oltre 1 milione di prodotti realizzati da oltre 2.500 artigiani e piccole e medie imprese italiane.

Grazie all’Agenzia ICE, ci sono oggi oltre 130 produttori veneti.

Tra queste troviamo l’Erbecedario, azienda veronese specializzata in prodotti a tradizione erboristica. «Amazon mette a disposizione anche un percorso formativo che tutte le pmi dovrebbero seguire, a prescindere dalle competenze già acquisite – spiega Alberto Gaglio, ceo della società –. Non c’è limite alla conoscenza e il materiale è estremamente ricco e ben strutturato, per consentire di comprendere al meglio l’universo di Amazon e tutti i segreti per sviluppare la propria attività online».

Nell'anno della pandemia, a livello nazionale, le pmi presenti sul sito sono salite da 14mila a 18mila.

Complessivamente hanno venduto all’estero più di 80 milioni di prodotti su Amazon nel 2020, 30 milioni in più rispetto all’anno precedente. In media, si tratta di più di 150 prodotti al minuto.

Inoltre, più di 4.000 pmi italiane che vendono su Amazon hanno superato i 100.000 euro di vendite; più di 200 hanno superato 1 milione di euro di vendite per la prima volta.

«Oltre la metà del totale delle vendite effettuate su Amazon arriva da piccole e medie imprese italiane, che rappresentano il motore per la ripresa e lo sviluppo dell’economia locale», ha commentato Ilaria Zanelotti, direttrice di Marketplace Amazon Italia.

Le prime regioni italiane con il più alto numero di imprese presenti su Amazon nel 2020 sono: Lombardia (2.750+), Campania (2.500+), Lazio (1.750+), Puglia (1.500+), Emilia-Romagna (1.300+) e Veneto (1.300+).

Per export i migliori risultati di vendite sono in Lombardia (115 milioni di euro), Campania (110 milioni), Veneto (50 milioni), Lazio (50 milioni), Toscana (40 milioni) e Piemonte (40 milioni).

Lo scorso novembre Amazon ha lanciato “Accelera con Amazon”, un programma di formazione gratuito realizzato in collaborazione con Ice - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, MIP Politecnico di Milano, Confapi e Netcomm per accelerare la crescita e la digitalizzazione di oltre 10.000 piccole e medie imprese italiane.

http://mailto:nordesteconomia@gedinewsnetwork.it