Sci, Green Pass e mascherina: ecco le regole per riprendere a sciare dal 27 novembre

Via libera alla Camera al decreto che istituisce l’obbligo della certificazione per l’utilizzo degli impianti di risalita. Definito anche il protocollo per la ripresa delle attività nella prossima stagione invernale. Dolomiti Superski si presenta all'appuntamento con 12 impianti nuovi

BELLUNO. Ad aprire le piste, il 27 novembre, i 12 comprensori sciistici del Bellunese, del Trentino e dell’Alto Adige che andranno a regime il sabato successivo 4 dicembre.

L’annuncio di Dolomiti Superski arriva dopo il via libera al protocollo per la riapertura delle piste e l’utilizzo degli impianti di risalita durante la stagione invernale 2021-22 e dopo l’approvazione alla Camera del Decreto Green Pass Bis, che prevede l'utilizzo del “passaporto vaccinale” per gli impianti di risalita.

Il protocollo per la riapertura delle aree sciistiche e per l'utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici a favore degli sciatori non agonisti e amatoriali è stato firmato da Federazione italiana sport invernali, Anef (Associazione nazionale esercenti funiviari), Federfuni Italia, Amsi (Associazione maestri sci italiani) e Colnaz (Collegio nazionale maestri).

Il documento «individua i principi generali e le misure di prevenzione del contagio da Sars-COV2 per la ripresa delle attività all'interno di stazioni, aree e comprensori montani in vista della stagione 2021/22, con il fine di garantire sia la sicurezza dei lavoratori, sia quella degli utenti».

Con «entusiasmo e soddisfazione», Dolomiti Superski accoglie il “Green Pass bis”, che tra l'altro regola anche l'utilizzo degli impianti di risalita nelle zone sciistiche durante la prossima stagione invernale.

Il raggruppamento di 12 comprensori sciistici nelle valli dolomitiche dell'Alto Adige, del Trentino e del Bellunese, come detto prevede le prime aperture di impianti e piste per sabato 27 novembre, per poi andare a pieno regime dal weekend successivo, ovvero dal 4 dicembre in poi.

Dolomiti Superski si presenta al via con 12 impianti nuovi «Sarà in ogni caso una grande sfida per noi, soprattutto dal punto di vista tecnico e organizzativo, ma siamo contenti di avere una prospettiva certa sull'inizio della prossima stagione invernale, che a questo punto pare essere garantita», dichiara all’Ansa Andy Varallo, presidente di Dolomiti Superski, una delle destinazioni sciistiche più grandi al mondo, che durante l'inverno scorso è rimasta ferma in toto causa pandemia.

Il testo approvato dalla Camera prevede l'obbligo di Green Pass per chi utilizza gli impianti di risalita nelle zone sciistiche, per i quali la capienza verrà ridotta all'80% di quella massima, mentre non ci saranno limitazioni al numero di skipass venduti.

A oggi rimangono valide le prescrizioni relative all'obbligo di indossare la mascherina chirurgica a bordo degli impianti di risalita e il rispetto delle distanze agli imbarchi. In totale, il volume degli investimenti realizzati tra l'estate 2020 e l'estate 2021 per questa stagione è di oltre 130 milioni di euro, di cui circa un quarto per l'innevamento programmato. 

e.delgiudice@gnn.it