L’Oréal celebra il potere delle donne, tra le ambasciatrici del brand Bebe Vio

La ragazza straordinaria, schermitrice italiana, campionessa olimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico è diventata una icona della modernità per i suoi successi sportivi, per la sua forza e talento e per la sua filosofia. Ecco perché sempre più brand la scelgono per comunicare, attraverso di lei, i propri valori

VENEZIA. Non un’atleta, ma una super atleta, come lo sono tutte le donne e gli uomini che superano i propri limiti diventando simbolo che se una cosa “sembra impossibile, allora si può fare!”. Super, come Bebe Vio, come dice lei.

La ragazza straordinaria, schermitrice italiana, campionessa olimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico diventata una icona della modernità per i suoi successi sportivi, per la sua forza e talento e per la sua filosofia. Ecco perché sempre più brand la scelgono per comunicare, attraverso di lei, i propri valori.  

Al Parvis des droits de l'homme conosciuto anche come l’esplanade du Trocadéro, il piazzale dal quale è possibile ammirare la torre Eiffel in tutta la sua grandezza, il luogo in cui è scolpito il primo articolo della dichiarazione dei diritti del’uomo: «gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti», L'Oréal Paris ha organizzato la sua quarta sfilata aperta al pubblico.

Uno show planetario, trasmesso in 30 paesi, che ha visto la partecipazione di 26 ambasciatrici (e ambasciatori) del brand e 19 fashion designer. Volti e corpi che hanno interpretato il «Perché tu vali» della multinazionale dei prodotti di bellezza.

Bebe Vio era una stelle che hanno brillato sotto il cielo di Parigi, in look nero firmato da Alexandre Blanc. 

Ma come detto non è la prima volta che la splendida atleta veneziana accetta di essere nel novero di interpreti di un brand. Nel 2018 con un’azienda molto legata al Veneto, Moncler (che ha la sua sede operativa a Trebaseleghe, nel padovano) ha voluto Bebe Vio tra i 19 talents scelti per rappresentare il nuovo progetto dell’azienda legato alla collezione Fall-Winter 2018/2019: Beyond.

Attraverso questi 19 testimonial il marchio aveva voluto racchiudere il concetto di “andare oltre”: Beyond, appunto. Superamento dei limiti, fisici e mentali, ma anche andare oltre le generazioni, la perfezione, le aspettative, le scoperte. 

Essere super, come Bebe.