Accordo tra la veneta K-Adriatica e Agroservice: nasce un nuovo gruppo italiano delle sementi

La nuova realtà controlla circa il 60% del mercato nazionale del frumento, duro e tenero. In particolare, il nuovo gruppo, con i due marchi Isea e Psb, detiene in Italia la quota del 35,8% per quanto riguarda il frumento duro, e il 20% per le sementi del frumento tenero

ROVIGO. Nasce un nuovo gruppo italiano nel settore dei cereali, con un accordo tra la veneta K-Adriatica, di Loreo (Rovigo), e la marchigiana Agroservice, adi San Severino (Macerata), che dà vita ad realtà che controlla circa il 60% del mercato nazionale del frumento, duro e tenero.

In particolare, il nuovo gruppo Agroservice Spa e Società Produttori Sementi Bologna, con i due marchi Isea e Psb, detiene in Italia la quota del 35.8% per quanto riguarda il frumento duro, e il 20% (marchi Isea e Veneto) per le sementi del frumento tenero.

Si tratta - spiega una nota - di una nuova realtà italiana che risponde in modo concreto alla crisi del grano scatenata dalla guerra in Ucraina. "Questo accordo - precisa Giovanni Toffoli, amministratore delegato di K-Adriatica - mira a sviluppare un nuovo gruppo italiano con l'obiettivo di aumentare la produzione e la commercializzazione delle sementi di qualità di frumento duro e tenero, proprio in un momento in cui, a causa della guerra in Ucraina, il nostro Paese ne ha maggiore necessità. L'Italia, infatti, importa oltre il 60% del proprio fabbisogno di grano per la produzione di alimenti. È necessario che ampli la produzione di questi cereali per una maggiore autonomia e per non dipendere dall'estero".