Federica Brancaccio alla presidenza di Ance nazionale. Nella squadra Carlo Trestini e Piero Petrucco

Federica Brancaccio e Carlo Trestini

Forte presenza nordestina nell’Associazione nazionale dei costruttori aderenti a Confindustria al termine dell’assemblea elettiva svoltasi a Roma. Il presidente di Ance Verona eletto vicepresidente, l’imprenditore friulano è vicepresidente del centro studi

ROMA. Prima presidente donna per l’Associazione nazionale dei costruttori  edili che ha eletto, nel corso dell’assemblea annuale, l’imprenditrice napoletana Federica Brancaccio al primo turno con una netta maggioranza di voti.

Brancaccio è stata, fino al marzo 2022, al vertice di Ance Napoli e prima vicepresidente della Commissione Relazioni Industriali e Affari Sociali e componente del Consiglio Generale.
L’assemblea ha eletto anche la squadra di presidenza che vede – per quel che riguarda la rappresentanza nordestina – Carlo Trestini, presidente di Ance Verona, nominato vicepresidente, e annovera la presenza del friulano Piero Petrucco, che è vicepresidente del Centro studi.

Piero Petrucco

Insieme a loro Domenico De Bartolomeo, vicepresidente Rapporti interni, Luigi Schiavo, vicepresidente Opere pubbliche, Stefano Betti, vicepresidente Edilizia e territorio, Massimo Deldossi, vicepresidente Tecnologia e innovazione, Vanessa Pesenti, vicepresidente Economico fiscale tributario, Piero Petrucco, vicepresidente Centro studi.

È stato inoltre eletto Stefano Frangerini in qualità di Tesoriere. Delega speciale a Marco Dettori per la transizione ecologica, fortemente voluta dalla Presidente che ha posto grande attenzione al tema già nel suo programma.
e.delgiudice@gnn.it