In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Gli americani cercano casa in Italia: il Veneto la regione che cresce di più. A Treviso richieste più che triplicate

Emerge dall’ultimo report di Gate-away.com, il portale immobiliare dedicato agli stranieri che vogliono comprare case italiane. La regione è quella che registra il maggior incremento. Complice del boom la quasi parità euro dollaro

2 minuti di lettura

TREVISO. Il dollaro statunitense sta vivendo un periodo di grande slancio sui mercati finanziari che gli ha permesso di apprezzarsi nei confronti di tutte le valute ed in particolare con l’euro che ha visto il suo rapporto scendere ai minimi da 20 anni. Questa situazione economica permette ai cittadini statunitensi di trovarsi in una situazione molto favorevole sul fronte del cambio della loro moneta: ne beneficiano così i nostri settori del comparto turistico ed immobiliare che negli ultimi mesi stanno registrando numeri in progressiva crescita.

Sono infatti moltissimi i viaggiatori d’oltreoceano che stanno approfittando del periodo favorevole per visitare e cercare una seconda casa nel nostro Paese. Come evidenziato dall’ultimo report di Gate-away.com, il portale immobiliare italiano esclusivamente dedicato agli stranieri che vogliono comprare case italiane, nei primi sette mesi del 2022 le richieste di case da parte dei cittadini statunitensi risultano in crescita del 9.9% a/a. Una percentuale che sale ancora al +11.53% a/a se prendiamo in esame solamente gli ultimi tre mesi dell’anno (il periodo che va da maggio a luglio 2022).

Tra le località preferite troviamo il Lago di Como con il 7.21% ( sul totale) e una crescita annuale del +138,14%. Segue il Chianti +3,75% (+70,71% a/a/), la Lunigiana +3,57% (+103,77% a/a) e la Valle d’Itria +2,62% (+97,79% a/a). La crescita maggiore delle richieste rispetto allo scorso anno viene registrata invece dalla località del Lago d’Idro (nella provincia di Brescia) +433.33% a/a. Seguono le Cinque Terre con un +300% e il Cilento +320.59% a/a.

La Toscana si conferma la regione preferita dai cittadini statunitensi con richieste che raggiungono il 23.06% del totale. Seguono Lombardia (10,07%), Sicilia 7.92% e Umbria 7.36%. Mentre la regione che registra il balzo più elevato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è il Veneto con un +78.62%.

Segue la Sardegna con un +57.49% a/a. Sul fronte delle province troviamo in testa quella di Como con un +6.88% (sul totale delle richieste) e un +32.49% a/a. Segue Lucca con un +5.33% (+50.21% a/a), Siena 4.45% (+27.52% a/a) e Massa Carrara +3.47% (+30.66% a/a).

La crescita maggiore rispetto allo scorso anno viene registrata invece dalla provincia di Treviso con un poderoso +228.57% a/a. Segue Vercelli (+266.67%) e Caserta (+200%) Il 70,43% delle richieste è per una casa completamente restaurata/abitabile. La preferenza è per un appartamento (21.76%) seguono le categorie Villa (17.14%) casa indipendente (10.04%) e Casolare (9.7%). Tra le caratteristiche più ricercate dell’immobile troviamo la presenza di un giardino (54,42%) e la piscina (21,68%).

Cresce anche il valore medio degli immobili ricercati a 548 mila euro (+18,53%). “I dati del nostro report evidenziano - dichiara Simone Rossi, Co-founder di Gate-away.com – il crescente interesse da parte degli americani per il mercato immobiliare italiano. Il dollaro forte nei confronti dell’euro senza dubbio permette in questo periodo ai cittadini statunitensi di acquistare una seconda casa in Italia a prezzi molto vantaggiosi. Per questo motivo, conclude Simone Rossi, questa situazione rappresenta una buona opportunità per gli agenti immobiliari per proporre i propri immobili all’estero utilizzando un portale internazionale come Gate-away.com”

I commenti dei lettori