In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Generali, Andrea Sironi nuovo presidente dell’università Bocconi al posto di Mario Monti

1 minuto di lettura

Andrea Sironi sarà il nuovo presidente dell’università Bocconi di Milano al posto di Mario Monti. Il presidente delle Generali assumerà l’incarico per il quadriennio accademico che inizia il primo novembre: «È un grande onore succedere a Mario Monti alla guida del consiglio di amministrazione dell’università Bocconi. Non sarà semplice raccogliere la sua eredità», ha detto Sironi.

Professore ordinario del dipartimento di finanza, Sironi è stato rettore della Bocconi dal 2012 al 2016 ed è vice presidente dal 2018. «La nomina di Andrea Sironi è la migliore garanzia per il futuro dell’università. Con la profonda conoscenza della Bocconi e del contesto internazionale dell’higher education, la visione strategica, l’autorevolezza scientifica e lo stile che lo distinguono, Andrea saprà guidare il consiglio di amministrazione e l’università verso traguardi sempre più alti. Nei compiti affidatigli in questi ultimi anni, di vice presidente e in particolare di coordinatore della pianificazione strategica, Andrea ha già contribuito incisivamente alle funzioni della presidenza», ha detto Monti.

L’investituira di Sironi coincide con una carriera accademica di grande rilevanza. Il presidente delle Generali 58 anni, bocconiano doc, è fra i massimi esporti di finanza e governance in Italia. Fra l’altro ha collaborato e scritto testi accademici importanti con il premio Nobel per l’economia Edward Altman, massimo esperto mondiale del rischio di credito.

Il Cda che guida le scelte strategiche e di governance dell'università milanese, ha preso atto della volontà dell'ex commissario europeo ed ex premier di non assumere un nuovo mandato come presidente e ha deliberato all'unanimità di nominare Sironi per il quadriennio accademico che inizia il primo novembre. Il passaggio del testimone avverrà poi simbolicamente il 7 dicembre, nel segno dell'Europa, con l'intervento della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

«Sono certo che Sironi saprà svolgere in modo magistrale il suo nuovo compito , guidando la Bocconi con stile e determinazione verso traguardi sempre più prestigiosi», ha detto il consigliere delegato della Bocconi Angelo Provasoli.

I commenti dei lettori