In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

VicenzaOro è da record: oltre 1300 espositori e raddoppiano i buyer esteri

A Vicenza ritorna tutto il mondo della gioielleria, raddoppiano i buyers esteri rispetto all’edizione invernale 2022 (+105%), ed è record storico di affluenza con +11,5% rispetto all’edizione pre pandemica del gennaio 2020, questo nonostante la durata di Vicenzaoro 2023 sia stata più breve di un giorno

Aggiornato alle 2 minuti di lettura

VicenzaOro January 2023 è da record. Un’edizione che supera le già altissime attese della vigilia, archivia gli anni più difficili e guarda al futuro del comparto con pieno ottimismo.

Durante l’evento, IEG ha ufficializzato il via ai lavori che daranno al quartiere fieristico una nuova veste, sempre più accogliente e rispondente alle esigenze di una community che ha fatto di Vicenza il suo punto di riferimento.

A Vicenza ritorna tutto il mondo della gioielleria, raddoppiano i buyers esteri rispetto all’edizione invernale 2022 (+105%), ed è record storico di affluenza con +11,5% rispetto all’edizione pre pandemica del gennaio 2020, questo nonostante la durata di Vicenzaoro 2023 sia stata più breve di un giorno.

La visitazione estera è vicina al 60% del totale, da 136 Paesi del mondo, con l’Europa che vale il 54,5%, il Medio Oriente il 9,5%, l’Asia il 9%, la Turchia il 9%, il Nord America il 7,2%, l’Africa il 5,4% e l’America Latina 4,7%. Tra i singoli Paesi più rappresentati in assoluto gli Stati Uniti e la Turchia, dall’Europa Grecia, Germania, Spagna, UK e Francia, dal Medio Oriente Emirati Arabi, Israele e Arabia Saudita, dall’Asia India, Giappone e Tailandia.

Molto positiva anche la presenza italiana da tutte le regioni con Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio e Sicilia con crescite superiori al 20% rispetto al pre-pandemia.

E T.Gold, la principale vetrina internazionale di innovazione, con i macchinari più avanzati per l’oreficeria e le più recenti lavorazioni applicate all’oro e ai gioielli, organizzata in partnership con A.F.E.M.O., in questa edizione ha visto crescere la superficie espositiva del 10%.

Mentre nel segmento dei segnatempo si consolida il successo di VO Vintage, per orologeria e gioielleria d’epoca aperto al pubblico B2C, con collezionisti, esperti e watch lovers dall’Italia e dal mondo.

I contatti media totali hanno superato i 224 milioni lordi e le visualizzazioni degli operatori professionali dei profili espositori sulla piattaforma B2B The Jewellery Golden Cloud hanno superato le 200 mila.

Numeri e output che fanno respirare ottimismo ai player di mercato, con 1.300 brand espositori in fiera a Vicenza e 400 buyer esteri ospitati e confermano la vivacità dell’export italiano, del +27,2% tra gennaio e settembre 2022, nella fotografia che a Vicenzaoro ha presentato Federorafi con le elaborazioni del Centro Studi di Confindustria Moda su dati ISTAT.

I corridoi di Vicenzaoro 2023 sono stati sempre affollati di operatori professionali e buyer qualificati provenienti da tutto il mondo, attirati dalla qualità del Made in Italy ma soprattutto da una manifestazione capace di rispondere a tutte le esigenze della community internazionale del gioiello.

La fiera internazionale dell’oreficeria e gioielleria di Italian Exhibition Group si è confermata hub d’affari, formazione, informazione e networking, capace di intercettare tutte le novità di prodotto e anticipare le tendenze di mercato con le community Icon, Creation, Look, Essence, Expression e la nuovissima area Time dedicata all’orologeria contemporanea e alla sua filiera.

MATTEO CASTAGNA 

I commenti dei lettori