Generali riacquista 600 milioni di titoli subordinati ed emette un altro Green bond

In fase di collocamento dei nuovi titoli sono stati raccolti ordini pari a 4,5 miliardi di euro, oltre 7 volte l'offerta, da oltre 350 investitori istituzionali internazionali, compresa una presenza significativa di fondi con mandati Green/Sri

TRIESTE - Generali ha annunciato i risultati finali del riacquisto di tre serie di titoli subordinati con prima data di call nel 2022.

Alla scadenza dell'offerta di riacquisto, l'importo nominale aggregato di tutti i titoli offerti ammontava ad 778,3 milioni di euro che rappresenta approssimativamente il 50% dell'importo nominale complessivo dei titoli in circolazione pari a 1,55 miliardi.

«In conformità con i termini e le condizioni dell'Invito - si legge in un comunicato - Generali accetterà in riacquisto dai portatori un importo nominale aggregato di 599.976.820 euro equivalente di titoli delle tre serie».

Generali ha inoltre collocato nella giornata di ieri un nuovo titolo Tier 2 denominato in euro con scadenza luglio 2031, che sarà emesso sotto forma di green bond.

In fase di collocamento dei nuovi titoli sono stati raccolti ordini pari a 4,5 miliardi di euro, oltre 7 volte l'offerta, da oltre 350 investitori istituzionali internazionali, compresa una presenza significativa di fondi con mandati Green/Sri.

"Queste due operazioni - spiega il cfo Cristiano Borean - allungheranno ulteriormente la vita media del nostro debito esterno, coerentemente con il nostro approccio proattivo nella gestione del profilo delle scadenze obbligazionarie. Inoltre, esse condurranno a una riduzione delle spese annue lorde per interessi di oltre 30 milioni, portando a una spesa annua lorda per interessi nel 2021 di quasi 200 milioni inferiore rispetto al 2017, ben al di sopra del target di riduzione di spese lorde per interessi di 70-140 milioni annunciato nel Piano Strategico Generali 2021. Sono inoltre particolarmente soddisfatto dell'accoglienza positiva ricevuta dal nostro secondo green bond, che conferma il nostro impegno per la Sostenibilita«.