Da Fondimpresa 10 milioni di euro alle microimprese

La misura riguarda progetti di formazione interaziendali ovvero con dipendenti impiegati in più imprese edeventualmente anche in regioni diverse. In Veneto sono oltre 15.000 le aziende che potenzialmente possono usufruire di questa opportunità

VENEZIA. Attraverso la pubblicazione dell’Avviso “2/2020”, Fondimpresa stanzia 10 milioni di euro a favore della Formazione nelle Pmi. La misura, riservata esclusivamente alle micro e piccole aziende, riguarda progetti di formazione interaziendali ovvero con dipendenti impiegati in più imprese ed – eventualmente – anche in regioni diverse.

In Veneto sono oltre 15.000 le aziende che potenzialmente possono usufruire di questa opportunità.

Ciascun Piano formativo deve prevedere la partecipazione di almeno 5 lavoratori per un numero minimo di 12 ore di formazione pro-capite in una o più azioni formative.

Le aziende interessate potranno presentare i piani a partire dalle ore 9 del 20 ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

«In un momento delicato e particolare come quello che stiamo vivendo - dichiara Luca Innocentini, Presidente di OBR Veneto, l’articolazione territoriale regionale di Fondimpresa - abbiamo messo in campo iniziative diverse per fronteggiare al meglio la doppia emergenza, sanitaria ed economica, che sta colpendo il Paese così duramente. Oltre alla Teleformazione e alle proroghe concesse su presentazioni ed attività, abbiamo voluto dare un segnale forte per essere a fianco delle nostre aziende nella fase di ripresa ed è così che è nato l’Avviso 2/2020: 10 milioni di euro per la realizzazione di Piani formativi condivisi, esclusivamente interaziendali. Ogni impresa partecipante si vedrà concedere un contributo aggiuntivo per un importo compreso tra 1.500 e 3.500 euro sul Conto Formazione aziendale, secondo le modalità e le condizioni previste dall'Avviso. Il finanziamento massimo ammissibile non potrà superare l’importo complessivo di 40.000 euro.» 

«Abbiamo per le mani uno strumento innovativo – aggiunge Il Presidente di Fondimpresa Bruno Scuotto – ideato a sostegno della fase di ripresa delle imprese e del Paese. Un ulteriore aiuto alle nostre aziende deriva dal fatto che tra i destinatari del Piano possano essere inseriti i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni, in deroga e gli apprendisti per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal contratto.»