Ver Capital e Sinloc lanciano un fondo di "transizione energetica"

Il Fondo, denominato “Ver Capital Sinloc Transition Energy Fund”, ha un obiettivo di raccolta di 200 milioni di Euro e un target di rendimento netto pari al 8-10%, con la missione di attivare investimenti etici con obiettivi di impatto chiari, intermini di riduzioni delle emissioni di CO2

VERONA. Ver Capital e Sinloc lanciano un fondo di transizione energetica. Sarà una vera a propria piattaforma  di impact investing (investimento ad impatto ambientale e sociale ndr.) nel settore della transizione energetica e delle energie rinnovabili. Lo annuncia una nota.

Il Fondo, denominato “Ver Capital Sinloc Transition Energy Fund”, promosso e gestito da Ver Capital con il supporto di Sinloc nel ruolo di advisor tecnico, ha un obiettivo di raccolta di 200 milioni di Euro e un target di rendimento netto pari al 8-10%, con la missione di attivare investimenti etici con obiettivi di impatto chiari, pari ad almeno 9mila TEP/anno di risparmi di energia primaria e 15mila tonnellate di CO2/anno di emissioni di gas serra evitate.

Gli investimenti nell’efficienza energetica rappresentano oggi per l’investitore, se ben strutturati e gestiti, una notevole opportunità in relazione al rapporto tra rischio e rendimento ed in relazione alla bassa volatilità ed alta prevedibilità dei flussi di cassa degli investimenti stessi, a cui si associa un impatto positivo sotto il profilo ambientale e sociale. Ver Capital è firmataria dei PRI delle Nazioni Unite ed il Fondo è perfettamente rispondente ai criteri ESG e di impact investing come del resto sarà desumibile dagli impegni di trasparenza e rendicontazione verso gli investitori.

La possibilità di intercettare operazioni di investimento con tali caratteristiche è supportata anche dai risultati ottenuti da Sinloc, che, in oltre un decennio, ha attivato sul territorio nazionale più di € 1.200 milioni di investimenti a favore dello sviluppo di infrastrutture locali, energie rinnovabili ed efficienza energetica, principalmente attraverso il Partenariato Pubblico-Privato.

Al fine di ottimizzare il profilo di cassa degli investitori, il Fondo vedrà nei primi due anni di vita una prevalenza di iniziative c.d. brownfield per poi lasciare il passo ad iniziative c.d. greenfield nella seconda fase del periodo di investimento. Una sostanziale pipeline di operazioni di investimento è già pronta per entrambe le tipologie di iniziative.

“Ver Capital – dichiara l’amministratore delegato Andrea Pescatori - ha unito le proprie esperienze di gestione alle competenze e all’importante track record di Sinloc nell’energia, dando vita ad una proposta di investimento innovativa per il mercato italiano.”

“Sinloc – afferma l’AD Antonio Rigon – è entusiasta dello sviluppo di questa iniziativa, che permetterà a Ver Capital di utilizzare al meglio le nostre esperienze nazionali ed europee in campo energetico, ed al Paese di puntare ancor più sull’efficientamento energetico”.