Gruppo Carraro, trimestre in recupero: uscita anticipata dell'ad Negri, la guida operativa passa al dg Conchetto

Andrea Conchetto, direttore generale di Gruppo Carraro

Al netto degli effetti dell’attacco informatico che ha colpito il Gruppo l’ultima settimana di settembre, e che ha inciso facendo slittare 15 milioni di euro di fatturato al mese successivo, i risultati del terzo trimestre sarebbero in linea con il positivo andamento dei primi tre mesi dell’anno

PADOVA. Il Consiglio di Amministrazione di Carraro SpA, gruppo internazionale quotato in Borsa attivo nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori specializzati, presieduto da Enrico Carraro, ha esaminato oggi i risultati del Gruppo del terzo trimestre 2020.

Al netto degli effetti dell’attacco informatico che ha colpito il Gruppo l’ultima settimana di settembre, recita la nota stampa, i risultati del terzo trimestre sarebbero in linea con il positivo andamento dei primi tre mesi dell’anno, antecedenti alla diffusione del Covid-19, e avrebbero confermato il pieno riassorbimento delle contrazioni dovute ai lockdown produttivi.

La temporanea interruzione dei sistemi IT ha infatti determinato lo slittamento di 15 milioni di euro di fatturato al trimestre successivo con impatti negativi sulla redditività. Nel dettaglio il fatturato trimestrale è pari a 109,4 in calo del 11,2% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente (123,2 milioni di Euro). Il fatturato progressivo al 30 settembre è a 325,3 milioni di Euro, in calo del 23,4% rispetto al dato al 30 settembre 2019 (pari a 424,9 milioni di Euro). L’Ebitda del trimestre si attesta a 6,5 milioni, allineato allo stesso in termini percentuali (5,9% sul fatturato). L’Ebitda progressivo rettificato in valore relativo si attesta a 17,7 milioni di Euro (5,4% sul fatturato).

Il quarto trimestre si presenta con volumi in significativa crescita sia a causa dello slittamento del fatturato di settembre sia grazie alla dinamicità dei mercati.

Le previsioni per l’intero esercizio 2020 rimangono positive con un risultato in miglioramento rispetto al primo semestre, seppur in contrazione rispetto all’anno precedente a causa del minore fatturato complessivo dell’anno.

“Non posso che esprimere la mia più sentita gratitudine ad Alberto Negri per quanto realizzato in questi nove anni di proficua collaborazione. È stato per me una guida molto importante e ci ha consentito di raggiungere un solido turnaround a seguito della pesante contingenza del 2009 facendo evolvere il Gruppo con forte dinamicità. – ha dichiarato Enrico Carraro, Presidente del Gruppo – Ora, nella logica di una naturale continuità, il testimone verrà raccolto da Andrea Conchetto, nostro Direttore Generale, assieme al quale nei prossimi mesi verrà definita la roadmap del nuovo Business Plan Carraro”.

“La buona partenza del terzo trimestre 2020, conseguente alla ripresa degli ordinativi post lockdown, è stata in parte vanificata dal pesante attacco informatico che ha colpito la nostra struttura IT a fine settembre determinando uno slittamento di circa 15 milioni di Euro di fatturato al trimestre successivo. – ha aggiunto Enrico Carraro, Presidente del Gruppo, in merito ai dati del terzo trimestre – Tali effetti verranno completamente riassorbiti nel corso del quarto trimestre che si presenta già con volumi in crescita e le previsioni per l’intero esercizio 2020 rimangono positive con una redditività buona”.

Dopo la fase di rallentamento dei mercati a livello globale in conseguenza delle misure implementate dai Governi per il contenimento della diffusione del Covid-19, il terzo trimestre del 2020 ha registrato volumi in ripresa grazie al recupero del portafoglio ordini prefigurato ad inizio anno, prima dell’inizio della crisi sanitaria. La visibilità sugli ordinativi del quarto trimestre evidenzia un’accelerazione della domanda, le cui dimensioni dipenderanno dall’evoluzione della situazione pandemica.