Banca Ifis, cambio della guardia: Colombini lascia, arriva Geertman per accelerare la digitalizzazione

L’attuale AD, Luciano Colombini, manterrà il suo ruolo fino ad aprile 2021 e il ruolo di amministratore delle controllate in cui attualmente siede fino ad aprile 2022

VENEZIA. Banca Ifis rende noto che, a seguito di accordi con il socio di controllo della Banca La Scogliera S.p.A., in data odierna l’Amministratore Delegato Luciano Colombini ha comunicato la propria intenzione di rinunciare al proprio mandato di Consigliere, anche delegato, di amministrazione a far data da aprile 2021 nella capogruppo e da aprile 2022 nelle controllate in cui a oggi ricopre un ruolo.

La decisione sarà formalizzata in una riunione consiliare prevista per il prossimo mese di febbraio e avrà effetto dall’Assemblea degli Azionisti chiamata a deliberare sul progetto di bilancio 2020. L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha reso necessaria una forte accelerazione del processo di sviluppo e digitalizzazione della Banca attraverso l’individuazione di un manager in possesso delle competenze necessarie e al quale verrà anche richiesto di sviluppare sinergie tra le diverse linee di business della Banca, ulteriormente ampliatesi di recente.

Per tali ragioni, La Scogliera ha raggiunto con l’Ing. Frederik Geertman le intese necessarie a permettere il suo ingresso nel Consiglio di Amministrazione di Banca Ifis a far data dal prossimo mese di febbraio e l’assunzione della carica di Amministratore Delegato con effetto dall’assemblea di bilancio di aprile 2021.

Sebastien Egon Fürstenberg, Presidente di Banca Ifis, ha dichiarato: “Desidero ringraziare Luciano Colombini per il lavoro svolto nel corso del suo mandato. La capacità di anticipare le nuove tendenze e le esigenze del mercato è insita nel DNA di Banca Ifis, che oggi è pronta a cogliere la sfida di un nuovo processo di crescita e di digitalizzazione attraverso la prevista nomina di Frederik Geertman a nuovo Amministratore Delegato, che sono certo porterà ulteriore valore alla Banca e a tutti i suoi azionisti”.

Luciano Colombini ha dichiarato: “Con il contributo decisivo di tutte le professionalità presenti in Banca Ifis e grazie al supporto costante degli azionisti, ad aprile riterrò concluso positivamente il mio mandato, in un periodo caratterizzato da eventi straordinari a livello globale, come la pandemia Covid-19. Sarò felice di poter continuare a contribuire allo sviluppo della Banca come componente del Consiglio di Amministrazione delle controllate del Gruppo, mettendo a disposizione della società la mia esperienza e le mie competenze”.

Frederik Geertman, 50 anni, è laureato in Ingegneria Chimica presso la Delft University of Technology in Olanda, e ha conseguito un MBA ad INSEAD, a Fontainebleau in Francia. Dal 2016 a oggi ha ricoperto il ruolo di vice direttore generale e Chief Commercial Officer di UBI Banca, coordinando operazioni di rilancio economico e industriale di rilevanza nazionale. Precedentemente ha trascorso quasi dieci anni nel gruppo bancario internazionale UniCredit, fra gli altri come Responsabile Global Marketing and Segment Management per diversi Paesi europei e come Responsabile della rete italiana di filiali per le Famiglie e le PMI.

Ha iniziato la propria attività lavorativa presso una primaria società di consulenza strategica, McKinsey & Co., prima in Olanda e poi in Italia. Nel corso della propria carriera, Geertman ha guidato la digitalizzazione dei rapporti con la clientela in un’ottica omnicanale, incrementando al contempo la produttività commerciale delle società in cui ha operato attraverso il ridisegno dell’organizzazione e dei processi commerciali.

Nelle prossime settimane, i competenti organi della Banca effettueranno le valutazioni, le verifiche e gli adempimenti necessari a consentire la stipula, da parte della Banca, degli accordi volti a definire – 1 rispettivamente – il trattamento da riconoscere a Luciano Colombini per la cessazione anticipata della carica anche di Amministratore Delegato, nonché i termini e le condizioni per l’ingresso di Frederik Geertman nel Consiglio di Amministrazione e per la successiva assunzione della carica di Amministratore Delegato della Banca.