H-Farm è ancora profondo rosso per la piattaforma di innovazione: in due anni l'azienda ha perso circa 27 milioni

Il Covid ha frenato la locazione degli spazi, spiega l'azienda. Ricavi in discesa è rosso di oltre 14 milioni di euro, in due anni l'azienda ha perso oltre 26 milioni di euro. Già spesi 2,8 milioni dei 20 milioni della raccolta 2020

TREVISO. HFarm, la piattaforma d'innovazione e incubatore d'impresa nato a CàTron (Tv) nel 2005 e quotata all'Aim dal novembre 2015 registra, per il secondo anno consecutivo un utile consolidato negativo nel 2020 per 14,7 mln euro (era a -12,7 mln nel 2019). Anche il valore della produzione nel 2020 subisce una flessione, del 16,4%) portando il valore a 51,7 mln euro.

L'Ebitda adjusted della gestione caratteristica risulta negativo per Euro 3,9 milioni ma in miglioramento rispetto al 2019 (quando era su quota 4,3 mln). La Pfn è passiva per 0,9 milioni (in miglioramento di 1,8 mln euro rispetto al 31/12/2019) con disponibilità liquide per 17,2 milioni a seguito a seguito dell'operazione straordinaria di raccolta di capitali per 20 mln del 2020.

«I primi mesi del 2021 hanno visto principalmente una regolare prosecuzione delle attività - fa sapere la società nella nota di presentazione del bilancio - sebbene contrassegnata dalle incertezze legate alla pandemia Covid-19. Risulta da considerare il rischio connesso alla possibile contrazione dei ricavi verso terzi per locazione di spazi, tale comunque da non implicare la necessità di rivedere le assunzioni del Piano Industriale comunicato al mercato in data 25 agosto 2020».

HFarm annuncia nuove partnership con con 'The Zagreb School of Economics and Management' e con 'Luxemburg School of Business'.