Generali, lo strappo di Caltagirone: non andrà in assemblea per votare il bilancio

Francesco Gaetano Caltagirone

L'imprenditore romano, vicepresidente del Leone, e uno dei maggiori azionisti della compagnia non ha depositato le sue azioni in vista dell'assemblea quindi non voterà il bilancio. Secondo alcuni osservatori un chiaro segnale di strappo con l'attuale ad Philippe Donnet

TRIESTE. Francesco Gaetano Caltagirone, socio di Generali con una quota superiore al 5%, e vicepresidente, non parteciperà domani all«assemblea degli azionisti. Alla scadenza di oggi alle ore 12, confermano fonti finanziarie, le azioni non sono state depositate. L'imprenditore romano, che di Generali non voterà così il bilancio che ha invece approvato in Cda con gli altri consiglieri.