Itas Mutua, nuovo cda: Consoli sarà presidente

Approvato un «beneficio di mutualità» per un milione di euro che quest'anno si è deciso di destinare ai titolari di polizze nei rami turismo e commercio, due tra i settori più colpiti dalle conseguenze negative della pandemia

TRENTO. L'Assemblea generale dei delegati di Itas Mutua ha eletto a larghissima maggioranza il nuovo consiglio di amministrazione della compagnia per il triennio 2021-2023. Seppure a distanza, su 188 aventi diritto, 165 hanno espresso il proprio voto per il rinnovo del Cda, con una percentuale pari all'88%. Una partecipazione in linea con quella della scorsa elezione, nel 2018, quando a sfidarsi furono però due liste. Con una larga maggioranza, pari al 95% dei consensi, a risultare eletta è stata la lista «Progetto Mutualità» che porta in consiglio Giuseppe Consoli, che sarà il nuovo presidente della compagnia trentina, anche se l'ufficialità ci sarà mercoledì 5 maggio con la prima riunione del nuovo Cda.

Tra gli altri consiglieri eletti anche Alessandro Molinari, Franco Dalla Sega, Maria Emanuela de Abbondi, Alberto Pacher, Tanja Pichler, Luciano Rova, Domenico Rocco Siclari, Thomas Voigt, Giancarlo Bortoli, Alexander von Egen oltre ai rappresentanti indicati dai Soci sovventori, Maurizio Coseani (per Banca di Cividale), Christian Sipöcz (per VHV Allgemeine) e Giovanni Tarantino (per Hannover Rück). Per la carica di sindaci effettivi di Itas Mutua risultano invece eletti Maurizio Postal, Alessandro Trevisan e Dario Ghidoni.

L'Assemblea ha poi approvato con 171 voti a favore, 1 contrario, 1 astenuto e 3 non votanti il bilancio per l'esercizio 2020, a cui il Cda aveva già dato il via libera nella seduta del 31 marzo scorso con un risultato di esercizio che ha visto crescere sia la redditività che il patrimonio netto della compagnia assicurativa. Su proposta del Consiglio l'Assemblea ha quindi deliberato - in base alle nuove norme dello Statuto - l'approvazione di un «beneficio di mutualità» per l'ammontare complessivo di 1 milione di euro che quest'anno si è deciso di destinare ai titolari di polizze nei rami Turismo e Commercio, due tra i settori più colpiti dalle conseguenze negative della pandemia. A queste categorie di contratti, dunque, a partire dal 1 luglio 2021 e fino al 30 giugno 2022 verranno riconosciute delle speciali riduzioni del premio netto di polizza in fase di rinnovo.