Generali, Caltagirone presenta la lista: Costamagna presidente e Cirinà amministratore delegato

Francesco Gaetano Caltagirone

L’imprenditore ufficializza le candidature in vista dell’assemblea del Leone. Tra i 13 candidati anche Cattaneo, Marsaglia e Neri. Sei le donne, 7 gli uomini.

TRIESTE. I nomi, ora, sono tutti sul tavolo.

Dopo la lista presentata dal board di Generali, ecco che Francesco Gaetano Caltagirone ha ufficializzato la propria lista in vista del rinnovo del Cda della compagnia.

L’imprenditore lo ha fatto attraverso la VM 2006.

Il candidato presidente è Claudio Costamagna mentre per la carica di Ad il nome è quello di Luciano Cirinà, che oggi in Generali dirige tutto l'Est Europa.

Tra i 13 candidati, di cui 11 indipendenti, ci sono lo stesso Caltagirone, Flavio Cattaneo, Stefano Marsaglia e Roberta Neri.

Luciano Cirinà

La lista dei candidati è stata realizzata grazie all'ausilio di un advisor indipendente e ha profili che esprimono «un complesso diversificato di esperienze, conoscenze e competenze maturate in contesti organizzativi ed operativi nazionali ed internazionali di pari complessità, in grado di comprendere al meglio attività, prospettive e rischi della compagnia».

In tutto, su 13 candidati 6 donne e 7 uomini e 11 indipendenti (tutti eccetto Cirinà e Caltagirone).

Insomma, una lista che «coniuga profonda conoscenza della compagnia e delle dinamiche assicurative a livello internazionale, attraverso la valorizzazione di un manager interno, con forte spinta al rinnovamento»; essa inoltre comprende profili che hanno ricoperto «ruoli apicali» e con spiccata conoscenza non solo del business assicurativo ma anche di asset management, digitale, IT ed Esg.

Claudio Costamagna

I nomi: oltre al candidato presidente Costamagna (con un lungo passato in Goldman e poi presidente di Salini Impregilo e Cdp) e all'ad Cirinà («triestino, con esperienza più che trentennale in campo assicurativo, è considerato da molti all'interno della compagnia il successore dell'attuale ad e gode di particolare stima e rispetto da parte di tutto il personale»), figurano Flavio Cattaneo (ex ad di Terna, Tim e Ntv), l'accademica Marina Brogi, lo stesso Caltagirone e Roberta Neri (da Ceo ha guidato Enav nell'Ipo).

Nel potenziale board anche Alberto Cribiore (personalità del mondo bancario e finanziario), Maria Varsellona (dal primo aprile sarà General Counsel di Unilever), Paola Schwizer (professore alla Sda Bocconi), Andrea Scrosati (Ceo di Freemantle), Stefano Marsaglia (banchiere d'affari con un passato in Rothschild, Mediobanca e Barclays), Nicoletta Montella (responsabile del legal in Ntv) e Patrizia Gianguaiano (esperta di governance).

A eccezione di Caltagirone nessuno dei candidati è rappresentante di azionisti, nè collegato ad azionisti, nè era presente nel precedente cda.