Il Gruppo Siav di Rubano sbarca in Borsa: raccolta pari a 5 milioni

La società di Rubano attiva nell'Enterprise Content Management, cioè nella gestione digitale dei documenti aziendali, è stata ammessa alla quotazione sul mercato Euronext Growth Milan dopo aver concluso il collocamento delle proprie azioni ordinarie con una raccolta complessiva pari a 5 milioni di euro

PADOVA. Siav, società di Rubano attiva nell'Enterprise Content Management, cioè nella gestione digitale dei documenti aziendali, è stata ammessa alla quotazione sul mercato Euronext Growth Milan dopo aver concluso il collocamento delle proprie azioni ordinarie con una raccolta complessiva pari a 5 milioni di euro, in caso di eventuale esercizio integrale dell'opzione greenshoe in aumento di capitale concessa da Taco Holding a Integrae Sim.

L'inizio delle negoziazioni a Piazza Affari è fissato per il 3 agosto. Il prezzo di collocamento è fissato in 3 euro per azione. «La società – dice una nota dell’azienda – è al vertice di un gruppo internazionale, attivo in particolare sul mercato italiano, e presenta sedi a Padova, Milano, Genova, Bologna e Roma; opera inoltre anche in Svizzera e Romania. Il Gruppo vanta, al 31 dicembre 2021, oltre 4 mila clienti, sia privati che legati alla pubblica amministrazione». Al 31 dicembre 2021 il Gruppo ha realizzato un valore della produzione consolidato pro-forma pari a 40,1 milioni, di cui circa il 97% generato in Italia.

Nel dettaglio, attraverso l'Ipo, in caso di eventuale esercizio integrale dell'opzione greenshoe (in aumento di capitale) concessa dalla società a Integrae Sim, il controvalore complessivo delle risorse raccolte è pari a 5 milioni, mediante collocamento, rivolto principalmente a investitori istituzionali.

L'operazione ha previsto anche l'emissione di 1.670.00 warrant denominati Warrant Siav 2022-2025, da assegnare gratuitamente nel rapporto di un warrant per ogni azione ordinaria a tutti coloro che hanno sottoscritto le azioni ordinarie nell'ambito del collocamento o che le abbiano acquistate nell'ambito dell'esercizio dell'opzione di over allotment.

Il rapporto di conversione è pari a una azione ordinaria ogni 4 warrant posseduti con strike-price crescente, a partire dal prezzo di Ipo, in ragione del 10% annuo per i tre periodi di esercizio previsti, ai termini e alle condizioni previste dal Regolamento Warrant. Ad esito del collocamento, il capitale sociale di Siav ammonta a 301.000 euro ed è composto da 9.000.000 azioni ordinarie prive di valore nominale.

La capitalizzazione di mercato della società post-collocamento, calcolata sulla base del prezzo di offerta è pari a 27 milioni di euro (circa 27,5 milioni in caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe), con un flottante del 16,66% (18,21% in caso di esercizio integrale dell'opzione greenshoe).