In evidenza
Sezioni
Quotidiani GNN

Finint: altri 400 milioni di Npl al fondo Efesto

Il fondo si occupa di rilancio di Piccole e medie imprese messe in difficoltà dall'attuale momento di tensione finanziaria e di patrimoni immobiliari ristrutturabili e di recente ha esteso la sua operatività ai crediti di consumatori e a quelli generati da operazioni di leasing

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Il fondo chiuso Efesto, di Finint sgr, acquisirà crediti deteriorati per un valore di più di 400 milioni "da una primaria banca italiana" entro il secondo trimestre di quest'anno.

Lo comunica la stessa società di Conegliano (Treviso) che evidenzia come il portafoglio complessivo di esposizioni di difficile esigibilità conferite finora da una ventina di istituti di credito a Efesto abbia raggiunto gli 1,8 miliardi.

Il fondo si occupa di rilancio di Piccole e medie imprese messe in difficoltà dall'attuale momento di tensione finanziaria e di patrimoni immobiliari ristrutturabili e di recente ha esteso la sua operatività ai crediti di consumatori e a quelli generati da operazioni di leasing. 

I commenti dei lettori