Fvg, dalla Regione altri 6,6 milioni di euro a favore delle imprese

Approvata la delibera che consente di rispondere a tutte le domande della graduatoria del bando Por Fesr su ricerca e sviluppo. In totale assegnati oltre 19 milioni

UDINE - "Dove c'è domanda di innovazione su asset strategici, lì c'è la Regione, pronta a intervenire con tutti gli strumenti a disposizione. In questo caso soddisfiamo tutte le domande della graduatoria del bando Por Fesr su ricerca e sviluppo (1.3.a)".

E' il commento del vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello all'approvazione della delibera che assegna al bando 1.3.a ulteriori 6.646.000 euro derivanti dal Piano aggiuntivo regionale (Par), così da scorrere l'intera graduatoria delle domande ritenute ammissibili per ciò che riguarda gli incentivi alle imprese per attività collaborativa di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel campo dell'agroalimentare e delle filiere produttive strategiche (metalmeccanica e sistema casa).

Il totale finanziato di questo filone risulterà pari a 19.646.335 euro.

"Siamo così in grado - ha osservato il vicepresidente della Regione - di dispiegare completamente l'efficacia dell'azione Por Fesr e di mirare al raggiungimento dei target annuali di spesa previsti dalla programmazione comunitaria. Va ricordato infatti - ha concluso Bolzonello - che le risorse aggiuntive sull'attività 1.3.a si abbinano alla copertura integrale, per un ammontare di 4.442.745 euro, della graduatoria sull'attività 1.2.a che riguarda la specializzazione agroalimentare, le filiere produttive strategiche (metalmeccanica e sistema casa), le tecnologie marittime e lo smart health".