Gelata sui dipendenti di Permasteelisa: 150 esuberi a Vittorio Veneto

La società, da tempo in crisi, è stata recentemente acquisita dagli americani del fondo Atlas. Il piano industriale punta a recuperare la redditività persa dal sito trevigiano negli ultimi anni attraverso una riorganizzazione aziendale che porti lo stabilimento nuovamente a focalizzare il business concentrandosi sul rivestimento dei grandi edifici e lasciando andare le altre attività

TREVISO. Impiegati alla porta. La riorganizzazione aziendale pensata dai vertici di Permasteelisa Spa passa per un esubero occupazionale di 150 dipendenti nella sede trevigiana di Vittorio Veneto. L'annuncio è arrivato oggi durante l'incontro tra forze sociali e azienda.

La società, da tempo in crisi, è stata recentemente acquisita dagli americani del fondo Atlas. Il piano industriale punta a recuperare la redditività persa dal sito trevigiano negli ultimi anni attraverso una riorganizzazione aziendale che porti lo stabilimento nuovamente a focalizzare il business concentrandosi sul rivestimento dei grandi edifici e lasciando andare le altre attività.

Si volta pagina rispetto alla strategia commerciale e produttiva dell’ultimo periodo, guardando a una più accurata selezione dei mercati di riferimento (Gran Bretagna, Usa, Italia e Francia) e al progressivo abbandono di quelli più rischiosi. Un progetto che prevede, tuttavia, un pesante sacrificio dal punto di vista occupazionale