Intermeeting, i maghi della Fad lanciano Matrix: la piattaforma tecnologica per discutere i casi clinici rari

Silvia Iliceto

La pandemia ha colpito duramente la congressistica spingendo, invece, aziende che sviluppano format digitali per la formazione a distanza (FAD). L’azienda padovana durante i primi nove mesi del 2020 ha registrato un aumento del fatturato del 70% di questo settore contribuendo alla formazione di 162.378 medici. Ed ora ha lanciato una nuova piattaforma per risolvere casi clinici complessi

PADOVA. A causa delle restrizioni rischia di chiudere un settore che genera un indotto di 64,7 miliardi di euro con un impatto diretto sul Pil di 36,2 miliardi di euro/anno, 569 addetti diretti e genera turismo collegato.

Il settore della congressistica e degli eventi è infatti fortemente danneggiato dallo stop della scorsa primavera che ha portato alla cancellazione di più della metà degli eventi previsti il 2020, ed è adesso nuovamente impossibilitato a programmare nel breve e medio periodo. Una ulteriore battuta di arresto, quella imposta con il DPCM del 18 ottobre, che rischia di procurare enormi perdite per il settore e per tutte le attività ad esso collegate, dalle ditte di trasporti ai servizi alberghieri includendo agenzie organizzatrici.

Se l’impossibilità di organizzare meeting di presenza ha dato vita a una crisi nel settore della congressistica tradizionale, la rimodulazione sostanziale di eventi, congressi e seminari ha portato ad un’escalation del digitale: dalle semplici video-chiamate fino all’impiego delle più sofisticate tecnologie di video-conferenza, il live streaming è entrato di prepotenza nella quotidianità aprendo a inediti scenari e possibilità per nuove figure professionali come progettisti del web, ethical hacker, digital market manager, ingegneri informatici, web editor, grafici e social media manager.

Uno dei settori che ha abbracciato, volente o nolente, la svolta digitale è quello della formazione che nella sola accezione di a distanza nell’ultimo anno ha registrato una crescita esponenziale. Esempio emblematico è Intermeeting, azienda italiana certificata con sede a Padova che da vent'anni studia format tecnologici all'avanguardia in grado di fornire formazione a distanza dall'Italia a clinici e professionisti sanitari in Africa, Asia, Sud America ed Emirati Arabi.

L’azienda padovana durante i primi nove mesi del 2020 ha registrato un aumento del fatturato del 70% del settore FAD rispetto allo stesso periodo dello scorso anno contribuendo alla formazione di 162.378 medici, +146% rispetto al biennio 2018-2019 quando i medici formati erano stati 66.000. L’esperienza di Intermeeting, maturata in 20 anni di attività, si concretizza nel lancio di nuove progetti multimediali quali la recente Matrix che, realizzata per la risoluzione di casi clinici complessi e rari, consente il dibattito e la collaborazione tra medici cinesi e esperti italiani, attraverso la creazione di un network relazionale e la possibilità di accedere a uno spazio virtuale del tutto simile a uno studio televisivo.

L’esperienza e l’autorevolezza di cui i medici italiani godono in tutto il mondo sono così messe a disposizione della sanità cinese attraverso tool innovativi e sicuri. In attesa di arrivare in Italia, in Cina ha già raggiunto un grande successo coinvolgendo, durante il primo evento virtuale, una platea di 54.000 medici e contribuendo, di fatto, all’istaurazione di un ponte culturale mirato al raggiungimento di importanti progressi nella diagnostica e nella cura di patologie complesse e rare.

L’evolversi dell’emergenza sanitaria e la necessità di traslare sull’online gli eventi formativi già programmati, hanno generato un aumento di domanda che si è trasformata in un overload di piattaforme che erroneamente sono state ritenute interscambiabili: “L'errore più comune è la mancata distinzione tra piattaforme educazionali e piattaforme di comunicazione a distanza, nate con lo scopo di mettere in collegamento più persone, evoluzioni dello stesso telefono". - spiega Silvia Iliceto, innovation manager di Intermeeting - "Le piattaforme educazionali (Lms), invece, si differenziano per le modalità con cui sono strutturate, per il rispetto della privacy e per la certificazione di presenza e tracciabilità”.