Eurosystem, shopping a Udine e sbarco in Borsa entro due anni

Il gruppo di Villorba aggrega Fill In The Blanks, il presidente Piccoli: «Pronte altre quattro acquisizioni»

TREVISO - «Abbiamo 170 collaboratori ma l’anno prossimo saremo in 250. Nell’arco di un anno e mezzo sono in programma altre quattro acquisizioni, su Verona, due su Milano, un’altra a Parma o a Piacenza per coprire sempre di più il territorio». Gian Nello Piccoli, Ceo del gruppo Eurosystem, guida la corsa della realtà trevigiana specializzata nell’offerta di sistemi e servizi ICT con oltre 40 anni di storia e un futuro ricco di prospettive. L’ultima novità è l’aggregazione di Fill In The Blanks, azienda udinese di sistemi e servizi IT specializzata in soluzioni per l’Industrial ICT.

La sinergia

Una sinergia che segue l’ormai consolidata unione tra Eurosystem e Nordest Servizi di Udine, parte del Gruppo del settore informatico dal 2016. Con un risultato: il gruppo trevigiano Eurosystem Spa è diventato il primo system integrator per dimensioni sul territorio del Friuli Venezia Giulia. «Continuiamo lo sviluppo perché le aziende hanno capito che per rimanere competitive nel mercato serve aumentare il controllo nelle fabbriche, sfruttando appieno la tecnologia e in particolare lo “IIOT”, l’Industrial Internet Of Things. Analizzando, gestendo e controllando i numeri che escono dalle macchine industriali si può evitare l’errore umano».

I numeri

Gian Nello Piccoli ha sempre avuto le idee chiare sulla strada da percorrere per crescere in base al mercato: «Nel futuro ci sarà meno bassa manovalanza, serviranno meno operatori che eseguano mansioni ripetitive ma crescerà l’esigenza di programmatori, tecnici informatici e i software saranno sempre più strategici». I numeri gli danno ragione. Eurosystem chiude il suo 2020 con un fatturato di oltre 20 milioni e una crescita del 43% dal 2017 al 2020. Ma non è finita qui. Entro il 2023 il Gruppo, che si compone oggi di 6 società, con headquarter a Treviso, filiali in tutto il Nord e Centro Italia (Bergamo, Bologna, Udine, Firenze, Ferrara e Verona), prevede un aumento del fatturato del 50% e il consolidamento della presenza in tutto il Nord e Centro Italia, con una particolare attenzione per Emilia Romagna e Lombardia. «Per noi il modo migliore per crescere è aggregare piccole società dell’ICT, non è semplice trovare sviluppatori e figure competenti in questo settore nel mercato e portare via le risorse umane da altre imprese non ci piace: tramite le aggregazioni creiamo sinergie con realtà che già dispongono del know how che è fondamentale per perseguire la strada dell’innovazione».

Il salto in Borsa

La crescita è così esponenziale che, aggregazione dopo aggregazione, il salto verso la quotazione nel futuro di Eurosystem sembra scontato. E Gian Nello Piccoli, di fronte alla domanda non lo nega : «Prevediamo l’approdo su Aim Italia entro il 2023, non escludo che possa avvenire anche prima perché stiamo completando tutti i passaggi necessari, già tra sei mesi non potremmo essere pronti, ma preferiamo essere prudenti». Eurosystem fa già parte del progetto Elite di Borsa Italiana per la crescita manageriale ed è sicuramente una realtà da tenere sott’occhio. In un periodo di grande cambiamento, caratterizzato anche da crisi e arresti economici che hanno messo in difficoltà diverse aziende del territorio, Gian Nello Piccoli vuole lanciare a nome del Gruppo un messaggio sull’importanza di creare sinergie di valore, oltre che di fiducia nel futuro. «Siamo orgogliosi di questo nuovo e importante traguardo che, attraverso l’aggregazione di “Fill In The Blanks”, ci posiziona come il più grande gruppo nella regione Friuli Venezia Giulia per l’offerta di sistemi e servizi ICT. L’investimento nella proposta Industria 4.0 si sposa con le soluzioni sviluppate da Fill In The Blanks: una sinergia che permetterà di offrire una suite completa di componenti software, IIOT e analytics per ottenere una fabbrica automatizzata e aumentare la produttività delle aziende del territorio». L’aggregazione, infatti, ha il comune obiettivo di rendere il gruppo “il primo partner per la digitalizzazione delle imprese” nelle parole del Ceo Piccoli.

(In foto da sinistra: Massimo Bosello, chairman Nordest Servizi Srl; Andrea Bertoni, chairman Fill In The Blanks srl; Gian Nello Piccoli, Ceo Eurosystem Spa; Nicola Bosello, chairman Nordest Servizi Srl)