Vino, Antinori acquisisce la friulana Jermann, storica griffe enoica

La famiglia del vino toscano e prima realtà privata per fatturato nel panorama vinicolo italiano ha rilevato la maggioranza della blasonata cantina del Friuli Venezia Giulia

FARRA DI ISONZO - Antinori, storica famiglia del vino toscano e prima realtà privata per fatturato nel panorama vinicolo italiano, ha acquisito la maggioranza di Jermann, blasonata cantina del Friuli Venezia Giulia.

"La collaborazione con Antinori è un nuovo inizio, una decisione presa per affrontare al meglio i tempi che viviamo, nel segno della tradizione familiare" dice Silvio Jermann a WineNews, alla firma dell'accordo quadro. "Condividiamo con Silvio gli stessi valori - sottolinea Piero Antinori - di rispetto per la tradizione familiare, passione per le sfide, rispetto per la terra. Il nostro desiderio è quello di garantire sviluppo e continuità in piena collaborazione con Silvio e con quanto ha fatto in questi 40 anni".

Jermann, produttrice del famoso vino bianco Vintage Tunina, è stata fondata nel 1881 da Anton Jermann, e poi guidata dalle generazioni successive fino a Silvio Jermann. L'azienda friulana conta 200 ettari di terreno di cui 170 vitati e due sedi: Villanova di Farra di Isonzo e Ruttars, nel comune di Dolegna del Collio, nella provincia di Gorizia. La griffe friulana si aggiunge così alle numerose tenute della Marchesi Antinori in varie regioni d'Italia e nel mondo.