Bando Ristori Regione Veneto ammesse 13,4 mila domande: liquidazioni per 18 milioni di euro

Nel bando, pubblicato lo scorso 10 febbraio, la Regione ha messo a disposizione 17,4 milioni di euro ai quali è stato aggiunto un ulteriore milione di euro da parte di Unioncamere

VENEZIA. Sono 13.493 le domande di ristoro ammesse a finanziamento relativamente al bando ristori della Regione del Veneto per i settori più colpiti dalla crisi da Covid-19. Nel bando, pubblicato lo scorso 10 febbraio, la Regione ha messo a disposizione 17,4 milioni di euro ai quali è stato aggiunto un ulteriore milione di euro da parte di Unioncamere che, grazie ad un accordo di programma, ha affidata la gestione operativa del bando.

«Il numero di domande presentate e ammesse dimostra che il bando ha centrato il segno - commenta Roberto Marcato, assessore allo sviluppo economico che ha promosso il bando attraverso una specifica delibera di giunta. - Questa è la nostra ulteriore risposta concreta alla richiesta di aiuto dei settori più in difficoltà».

Per quanto concerne le domande presentate e ammesse, da parte di Unioncamere attualmente è in corso di verifica la regolarità del DURC (documento di regolarità contributiva). Per le imprese con DURC regolare le operazioni di liquidazione prenderanno avvio dal 15 aprile e si concluderanno indicativamente il 15 maggio