Con Sisley ottanta miglia in piedi a vogare per oceani più puliti

Luca Palla, ambasciatore dell’associazione Sons of the Oceans

Il marchio del gruppo Benetton supporta l’iniziativa “Save the ocean” con Luca Palla

TREVISO. Luca Palla, 80 miglia in piedi a vogare per battersi con Sisley per la pulizia dei mari. Nell’ambito dell’impegno di Benetton Group per lo sviluppo sostenibile, il marchio Sisley «è orgoglioso di supportare l’iniziativa Save the Ocean, volta a sensibilizzare il pubblico sul problema delle plastiche riversate nei mari», spiega l’azienda.

Protagonista dell’iniziativa è Luca Palla, ambasciatore dell’associazione Sons of the Oceans. In un’impresa inedita, Palla ha remato, per circa 80 miglia in piedi su una tavola Sup, giorno e notte, per attraversare in solitaria e con la sola forza delle braccia il tratto più pericoloso del Mar Tirreno, da Bastia, in Corsica, a Viareggio.

Nel corso di quest’anno, il brand ha lanciato “I am Sisley”, una campagna «che mette al centro l’autenticità e sceglie come protagonisti persone vere, accomunate dalla determinazione a inseguire le proprie passioni, come il mare, la musica, il surf, l’arte, la danza. Un racconto a episodi che ritrae anche alcuni sportivi, nei luoghi in cui si sentono più a loro agio e liberi di essere se stessi».

Tra loro c’è anche Luca Palla, che da oltre 20 anni usa la sua passione per il mare come megafono per sensibilizzare la collettività riguardo all’inquinamento acquatico. Sisley supporterà l’impresa straordinaria di Palla e la racconterà con foto e video sui propri canali social, coinvolgendo la sua community attraverso contenuti extra relativi alla tutela del mare e al problema delle plastiche negli oceani.