Akuis aumenta il capitale per un milione di euro, servirà per far crescere la smart gym Sintesi

Akuis ha un tasso composto di crescita annuale attestato a 357% nei primi 3 anni e previsto al 250% fino al 2024. Nasce nel 2018 da un’idea di Englaro e Chiavegato, amici con la passione per il fitness: volevano un dispositivo col potenziale di una palestra intera in spazi ridotti

TOLMEZZO. Arriva un aumento di capitale da 1 milione di euro per Akuis, l’azienda fondata e gestita da due trentacinquenni carnici, l’ingegnere aerospaziale Alessandro Englaro e l’architetto Mattiarmando Chiavegato, creatori della smart gym Sintesi. L’operazione di co-investimento permetterà ad Akuis di continuare a crescere e segue due precedenti round di Family&friends e Business Angels di 950 mila euro in cui investirono pure i fondatori.

I nuovi investitori sono Fabio Nalucci, la famiglia Franzolin-Michelon e Alessandro Dondè di Ledragomma: Nalucci (fondatore e ceo di Gellify, piattaforma di innovazione B2b che seleziona, investe e fa crescere startup innovative ad alto contenuto tecnologico) contribuirà allo sviluppo della componente digital e analytics; la famiglia Franzolin-Michelon fornirà il know-how per la componente di prodotto, grazie alle esperienze derivanti dalle proprie attività principali, tra cui Unox (sviluppo di forni professionali tecnologicamente avanzati).

Akuis ha un tasso composto di crescita annuale attestato a 357% nei primi 3 anni e previsto al 250% fino al 2024. Nasce nel 2018 da un’idea di Englaro e Chiavegato, amici con la passione per il fitness: volevano un dispositivo col potenziale di una palestra intera in spazi ridotti. Hanno creato Sintesi, smart gym multifunzione (con tecnologia innovativa aerospaziale) che rivoluziona il modo di allenarsi a casa e in palestra: racchiude in 2 mq tutte le macchine di un centro fitness. È stata nominata tra i 20 prodotti più innovativi alla Fibo2020, la più grande fiera europea dedicata al fitness e al benessere, e Akuis tra le prime 4 startup più promettenti al mondo. Sintesi, con tecnologie brevettate a livello internazionale, ha digitalizzato i classici pesi grazie a motori elettromagnetici che generano resistenza in modo del tutto personalizzabile. Inoltre con la componente digitale guida l’utente passo dopo passo negli esercizi e nei suoi graduali miglioramenti con personal trainer virtuale. Il design minimale la rende perfetta in ogni contesto: casa, studio di fisioterapia, palestra, hotel o yacht.

«Siamo davvero entusiasti dell’investimento in Akuis -commentano Nicola Michelon e Fabio Nalucci - Abbiamo trovato nella sua tecnologia e nel team una combinazione unica di conoscenza profonda del mondo industriale ed esperienza digitale che riempie un'enorme lacuna nel mercato delle soluzioni per l’home fitness».

«Akuis ora - dichiara il ceo Alessandro Englaro - insieme ai nuovi investitori, potrà finalmente sfruttare le sue potenzialità grazie alle competenze che completeranno la missione dell'azienda».

«Sintesi è come lo smartphone del fitness - aggiunge il co-founder Chiavegato - con il round avremo le risorse per perfezionare il software che, registrando i dati, le performance e i miglioramenti di ogni utente nel tempo, ci consentirà il lancio di iniziative di engagement e di personalizzazione».