Lotto e la lunga storia d’amore con il tennis, con Berrettini sul prato di Wimbledon per una finale storica

L’amore per il tennis dell’azienda trevigiana ha radici antiche. In quasi 50 anni di storia moltissimi giocatori e giocatrici ai vertici delle classifiche Atp e leggende hanno scelto i prodotti Lotto: Martina Navratilova e Boris Becker, ma anche Francesca Schiavone. Oggi il brand italiano sponsorizza oltre 300 atleti provenienti da più di 40 nazioni

LONDRA. Sull’erba del Centre Court per la finale di Wimbledon “scenderà in campo” domenica 11 luglio anche la Lotto. L’azienda trevigiana di sportswear da anni è infatti sponsor tecnico del campione italiano Matteo Berrettini.

Il tennista romano è il primo italiano nella storia a giocare una finale a Wimbledon (sfiderà il campionissimo Novak Djokovic), il quarto a scendere in campo per vincere un torneo dello Slam dopo Giorgio De Stefani, Nicola Pietrangeli e Adriano Panatta.  

La collaborazione tra Lotto e Matteo Berrettini risale al 2014, esattamente agli inizi della sua carriera. “Questa impresa di Matteo Berrettini è un’emozione che ci riempie di orgoglio – ha commentato Andrea Tomat, presidente di Lotto Sport Italia –. In Matteo abbiamo creduto sin dagli inizi della sua carriera e questo risultato è un’impresa da sogno. Ogni trionfo di un nostro atleta è anche la nostra vittoria, e questo è un successo tutto italiano. Con questo risultato ci sentiamo parte di un evento storico che conferma il valore di questo fantastico atleta e la scelta vincente di Lotto nel credere e coltivare i giovani talenti, accompagnandoli con le migliori tecnologie sui campi di tutto il mondo. Siamo orgogliosi di essere al fianco di Matteo in questo momento indimenticabile per la sua carriera e per il tennis italiano”.

L’azienda dello sportswear è stata fondata nel 1973 dai tre fratelli Caberlotto (Giovanni, Sergio, Alberto), provenienti da una delle famiglie storiche del distretto calzaturiero sviluppatosi a Montebelluna e dintorni. Il marchio dalla doppia losanga originariamente produce scarpe da tennis, l'attività principale dell'azienda per tutti gli anni settanta. Furono tra i primi a credere nei testimonial sportivi come mezzo di comunicazione.

Nel giugno 1999 la società viene rilevata da un gruppo di imprenditori locali e manager, già molto attivi nel settore sportivo, con Andrea Tomat che ha assunto il ruolo di presidente e amministratore delegato della nuova società, ribattezzata Lotto Sport Italia.

L’amore per il tennis dell’azienda trevigiana ha radici antiche. In quasi 50 anni di storia moltissimi giocatori e giocatrici ai vertici delle classifiche Atp e leggende hanno scelto i prodotti Lotto: Martina Navratilova, Francesca Schiavone, Boris Becker, David Ferrer, Agnieszka Radwanska e Kevin Anderson.

L'impegno di Lotto nel scovare nuovi talenti è nel dna aziendale. Oggi il brand italiano sponsorizza oltre 300 atleti provenienti da più di 40 nazioni. Sono ben 13 i tennisti nella top 100 del ranking ATP e 12 atlete nella top 100 del ranking WTA, oltre a molti junior a livello italiano e internazionale.
Non solo tennis però, Lotto è stata sponsor tecnico anche di Dino Zoff e Ruud Gullit, dal Milan alla nazionale olandese, fino a Juventus e Luca Toni. Attualmente nel calcio è sponsor tecnico di L.R. Vicenza Virtus e l'A.C. Monza. Senza dimenticare la linea di abbigliamento dedicata allo sport del momento, il padel.