Fincantieri costruisce per Carnival la prima nave per crociere “green”

In foto la nave da crociera Feedom realizzata da Fincantieri per Carnival

Sarà la prima di due della classe Sphere per il brand “Princess Cruises”, che saranno le più grandi mai costruite in Italia. Entrambe dual-fuel, grazie all’utilizzo di Lng, gas naturale liquiefatto, faranno della crociera un evento “green”, a basse emissioni di CO2

TRIESTE. Al via, con il taglio della lamiera, la costruzione, da parte di Fincantieri, della prima di due navi della nuova classe a NLG (gas naturale liquefatto) per Princess Cruises, brand di Carnival Corporation.

Il momento del taglio della lamiera

Le operazioni si sono svolte presso il sito di San Giorgio di Nogaro (Udine), dove ha sede Centro Servizi Navali, società specializzata servizi logistici e lavorazioni per il parco lamiere degli stabilimenti Fincantieri del Nord Est. La nave verrà realizzata nel sito di Monfalcone.

Il taglio della lamiera

Con 175.000 tonnellate di stazza lorda le unità della classe “Sphere” saranno le più grandi finora realizzate in Italia. Ospiteranno circa 4.300 passeggeri e si baseranno su un progetto di prossima generazione, diventando le prime navi dual-fuel della flotta di Princess Cruises ad essere alimentate primariamente a LNG.

Questo rappresenta la tecnologia di propulsione più avanzata e a minor impatto ambientale dell’industria navale, nonché il combustibile fossile più ecologico al mondo, che abbatterà significativamente le emissioni atmosferiche e l’utilizzo di gasolio.

I rappresentanti di Fincantieri e Carnival alla cerimonia del taglio della prima lamiera

Princess Cruises è una delle più note compagnie di crociere, leader nel segmento premium. Gestisce una flotta di 14 navi moderne che trasportano due milioni di passeggeri ogni anno verso 380 destinazioni in tutto il mondo.

e.delgiudice@gnn.it