Simonit&Sirch, i re dei potatori, tornano a casa e aprono la loro Academy nel Collio

Marco Simonit e Pierpaolo Sirch

Joint venture con Silvio Jerman. I due friulani hanno aquisito la maggioranza della sua Vinnaeria a Capriva del Friuli per farne la sede dei corsi e ospitare gli studenti 

CAPRIVA DEL FRIULI. Marco Simonit e Pierpaolo Sirch, i due  potaturi d’uva friulani noti a livello internazionale, tornano alle radici, al “loro” Collio, acquisendo la maggioranza della Vinnaeria di Silvio Jermann, a Capriva del Friuli, con l’obiettivo di farne la sede della Vine Master Pruners Academy

«Vogliamo offrire l’occasione a coloro che ci seguono da tutto il mondo di venire a conoscere le nostre radici nella terra in cui siamo nati, di vivere con noi» spiega Marco Simonit.

Avviata online a gennaio 2021, come la prima piattaforma interamente dedicata alla formazione sulla potatura della vite e alla gente di vigna, l’Accademia ha già avuto oltre 60.000 visite e circa 6.000 utenti registrati.

Ora si prepara a fare un passo in più, a ospitare sul campo gli studenti, che vengono a imparare da  Simonit&Sirch l’arte della “potatura ramificata”. Un metodo, quello messo a punto dai due friulani, che riduce l’impatto devastante dei tagli sul sistema linfatico della pianta a causa del disseccamento interno. 

Marco Simonit

Dopo essersi guardati un po’ intorno alla ricerca di un luogo adatto a ospitare l’Accademia, sia per posizione che per suggesione, i due hanno incrociato Jermann e la sua Vinnaeria, un piccolo hotel da Capriva, chiuso da qualche tempo. Un luogo che è parso subito ideale per il progetto, sposato con entusiasmo dallo stesso Jermann.

L’ambizione è quella di dar casa all’Accademia, con spazi per la didattica e con una foresteria dove potranno alloggiare gli studenti, ma anche di farne un luogo d’incontro aperto a tutti, in particolare alla gente di vigna. 

«Cercavamo da tempo una struttura che ci rappresentasse - racconta Simonit -. Non una semplice sede, ma un luogo d’incontro aperto sul mondo, legato sì al nostro territorio, ma nello stesso tempo attento a recepire le mille contaminazioni e gli innumerevoli stimoli che ci vengono dal nostro lavoro nei vari continenti. Glocal, com’è la nostra realtà».

Caratteristiche trovate nella Vinnaeria, situata a poche centinaia di metri dal  Campus “Mario Schiopetto”, la vigna dove i due potatori hanno strutturato il loro metodo e dove i corsisti hanno la possibilità lavorare sul campo. 

Campus "Mario Schioppetto" a Capriva del Friuli

«Sono contento che la Vinnaeria, storicamente conosciuta come “La Baita”, alla cui ristrutturazione ho dedicato molto impegno e investimento emotivo, prosegua l’attività con questa bella iniziativa – commenta dal canto suo Jermann - che va a vantaggio di tutto il mondo vitivinicolo e contribuisce alla continua ricerca e innovazione con un respiro internazionale». 

L’Accademia è solo l’ultima iniziativa in ordine di tempo del gruppo Simonit&Sirch che dato vita, nel corso degli ultimi trent’anni al già citato campus intitolato a “Mario Schiopetto”, alla Scuola Italiana di Potatura della Vite, alle Vine Pruning Schools all’estero e ancora al DUTE Diplôme Universitaire de Taille et Épamprage a Bordeaux, unico diploma universitario al mondo dedicato alla potatura e alla selezione dei germogli. E questo solo per ricordare l’impegno dei due potatori nell’ambito della formazione, che si affianca a quello principale di consulenti per ben 150 fra le più importanti maison vinicole internazionali.

maura.dellecase@gnn.it