Addio a Roberto Compagno, capo della veneziana Slowear: l’imprenditore che sognava la moda “lenta”

Era stata la sua scommessa, abiti con tessuti di altissima qualità, linee senza tempo, in un settore spesso schiacciato sull’ossessione di collezioni sempre più brevi. Aveva 62 anni, a darne la notizia una nota dell’azienda veneziana

VENEZIA. Il mondo dell’imprenditoria italiana piange uno dei suoi grandi visionaria. Se ne è andato Roberto Compagno, 62 anni, presidente e ceo dell'azienda veneziana Slowear. A dare l’annuncio della morte è stato lo stesso gruppo veneto con una nota, in cui con profondo dolore ricorda lo spirito innovativo del suo fondatore e capoazienda.

Compagno aveva dato vita alla grande scommessa di Slowear nel 2003 dopo un'esperienza con il fratello Marzio Compagno nella Incotex, brand di pantaloni.

Compagno, si legge nel comunicato, è stato «industriale puro, produttore e licenziatario, wholesaler e retailer. Ma è stato soprattutto un pioniere. Per lui la moda e l'abbigliamento erano prima di tutto filosofia e cultura. Il suo talento e la sua predisposizione al cambiamento hanno portato il gruppo ad aggiornarsi costantemente, per affrontare le sfide del tempo. Oggi il mondo dell'imprenditoria italiana perde uno dei suoi esponenti più visionari».