EasyJet potenzia la flotta, più aerei da Venezia

Con 33 velivoli nelle tre basi italiane, la compagnia si conferma il terzo vettore del Paese

VENEZIA. Sei nuovi aerei nelle basi italiane di EasyJet di Milano, Napoli e Venezia che portano la flotta da 27 a 33 aeromobili.

E se la parte del leone la fa Milano, che passa da 21 a 24 velivoli, gli arei crescono anche a Venezia, salendo da 2 a 3. Obiettivo della compagnia «tornare presto a trasportare oltre 20 milioni di passeggeri ogni anno», spiega il ceo Johan Lundgren.

«L'Italia ha sempre avuto un ruolo chiave per easyJet, dove abbiamo sempre continuato a investire per consolidare la nostra posizione di leadership. Da quando abbiamo iniziato ad operare sul mercato italiano, nel 1998, abbiamo trasportato circa 170 milioni di passeggeri da e per il Paese e ormai da anni siamo il terzo vettore più grande nel mercato italiano - ancora il ceo –. Questo non sarebbe stato possibile senza l’impegno delle nostre persone che negli anni hanno contribuito a rafforzare il nostro successo con il loro continuo supporto e impegno a offrire ai nostri clienti una delle migliori esperienze di viaggio in Europa»..

«Durante la pandemia EasyJet ha mantenuto un approccio rigoroso e prudente che ci sta ora consentendo di riprendere a investire con forza. Sono quindi particolarmente lieto di confermare la nostra espansione in tutte e tre le basi italiane in vista della ripresa della domanda prevista per la prossima estate».

Lorenzo Lagorio, Country Manager Italy di EasyJet

La flotta aggiuntiva servirà a rafforzare l’offerta di EasyJet da e per i 18 aeroporti italiani in cui opera, oltre ad aumentare la capacità nei prossimi mesi sulle oltre 250 destinazioni tra internazionali e domestiche che sono attualmente servite.

«Rafforziamo la nostra presenza in Lombardia, continuando a essere la prima compagnia a Milano Malpensa ma cresciamo anche su Linate e Milano Bergamo e intendiamo anche continuare a essere la compagnia di riferimento per Napoli e riaffermare la nostra presenza a Venezia» conclude Lorenzo Lagorio, Country Manager EasyJet Italia.

e.delgiudice@gnn.it