Valentino “scopre” la logistica e affida a De Mori l’incarico di Chief Operation and Logistic Officer

Un'immagine della sfilata di Valentino a Venezia

Giuseppe De Mori arriva alla casa di alta moda da Bottega Veneta dove ha trascorso 24 anni

PADOVA. Probabilmente mai come negli ultimi due anni, la logistica ha scalato posizioni fino ad arrivare quasi al vertice delle priorità delle aziende.

La pandemia, con gli effetti determinati sull’intera catena della logistica, sta spingendo le imprese a riconsiderare – e in alcuni casi anche a internalizzare – un servizio cruciale dal quale dipende il business.

Una scelta che oggi compie anche Valentino, la casa di alta moda fondata da Valentino Garavani, che  ha annunciato  una riorganizzazione interna con la creazione di due nuovi ruoli, ovvero quello di Global chief financial officer e quello di Chief operations and logistics officer.

Giuseppe De Mori


Quest’ultimo incarico è stato affidato a Giuseppe De Mori, in arrivo da Bottega Veneta, realtà dove ha lavorato negli ultimi 24 anni ricoprendo le funzioni di Integrated Logistica Director e successivamente di Industrial Director.
Secondo quanto riportato da SupplyChainItaly, De Mori sarà responsabile della definizione della strategia industriale, del coordinamento della produzione per tutte le categorie e della funzione Logistica a livello globale e supervisionerà anche la digitalizzazione dei processi interni e la sostenibilità.

Fondata nel 1960, la casa di moda oggi è controllata da Mayhoola, società di investimenti del Qatar.

La società prevede di registrare, per l’esercizio 2021, ricavi in linea con quelli pre-pandemia, grazie anche a un incremento delle vendite che nel primo semestre ha toccato il 64%.

e.delgiudice@gnn.it