Tubotec passa di mano, da oggi è di proprietà della veneta Dante srl

Prima acquisizione per la società di investimento fondata da imprenditori del Nordest che punta a creare un cluster di aziende nel settore della meccanica

VARMO (UD). Prima acquisizione in Friuli Venezia Giulia per Dante srl, società finanziaria di investimento guidata da imprenditori del Nordest con rilevanti esperienze industriali (tra cui Lafert Spa) che ha l’ambizione di creare un pool di imprese, prevalentemente nel settore della meccanica, individuate come ad alto potenziale di crescita.

L’azienda acquisita è Tubotec, specializzata nella trasformazione del tubo di rame con applicazioni nella refrigerazione, nel riscaldamento e nell’home appliance, operativa dal 2000 con un sito produttivo di circa 8000 mq dove operano oltre 30 collaboratori. Sede a Varmo, realizza ricavi superiori ai 7 milioni di euro - questo il saldo del ’21 -, costantemente in crescita, con ottima marginalità e generazione di cassa.

«Tubotec - spiega Andrea Novello, presidente di Dante e, ora, anche della controllata - è un’azienda molto interessante che opera in un settore che riteniamo abbia ottime prospettive di sviluppo. Partiamo da qui con l’obiettivo di farla crescere e diventare l’azienda-madre di un cluster composto da altre aziende del comparto della meccanica, in grado di lavorare in sinergia e con un’unica guida».

Novello non svela i dettagli, ma lascia capire che nell’orizzonte della società ci sono altre operazioni analoghe allo studio. «Ovviamente la riservatezza è d’obbligo - aggiunge infatti Novello - ma certamente pensiamo ad altre acquisizioni o a partecipazioni rilevanti».

I punti di forza di Tubotec sono la flessibilità e la qualità produttiva, la rapidità e puntualità delle consegne e la capacità di supportare il cliente a livello tecnico nella ricerca di soluzioni efficienti ed economiche. Tutti aspetti che le consentono di esportare il 20% della produzione in mercati quali Belgio, Germania e Polonia.

L’acquisizione, inoltra, supporta il ricambio generazionale garantendo a Tubotec la continuità produttiva e occupazionale nell’attuale sede e la crescita dei risultati in termini di margini e fatturato, ampliando la gamma dei prodotti, incrementando la tecnologia applicata, managerializzando l’azienda e proiettandola sempre più verso una leadership di mercato. I fondatori e proprietari storici, la famiglia Casasola, resteranno all’interno della compagine societaria.

Dante Srl è stata assistita in qualità di advisor finanziario dallo Studio Consimp, con i commercialisti partners Giorgio Grosso e Manuela Reverenna, e per gli aspetti legali dallo Studio Bm&A di Treviso. La famiglia Casasola è stata assistita per i profili legali da Andersen, con gli avvocati Nicole Frigo ed Antonio De Paoli, mentre il dottor Filippo Brass e Serena Quaranta hanno curato gli aspetti finanziari e fiscali. Il closing si è tenuto presso lo studio notarile Silvia Bredariol.

e.delgiudice@gnn.it